BergamoNews.it - Bergamonews notizie in tempo reale da tutta Bergamo e provincia: cronaca, politica, eventi, sport ...

A Bergamo nasce il comitato per la campagna #IoAccolgo

Tra gli obiettivi della campagna c’è anche il riconoscimento della cittadinanza italiana ai bambini che nascono e crescono in Italia

Anche a Bergamo nasce il comitato per la campagna #IoAccolgo, promossa a livello nazionale da oltre 40 organizzazioni della società civile. Un’iniziativa che intende dare una risposta forte e unitaria alle politiche sempre più restrittive, adottate, negli scorsi mesi, dal Governo e dal Parlamento italiani nei confronti di richiedenti asilo e più in generale delle persone migranti, producendo conseguenze negative sull’intera società italiana.

Nella nostra provincia Acli, Arci, Caritas bergamasca, Cgil, Cisl, Uil, Confcooperative, Coordinamento degli Enti locali per la Pace e Radicali italiani rilanciano congiuntamente la campagna di sensibilizzazione a livello locale che ha come simbolo la coperta termica utilizzata nei salvataggi in mare.

RICONOSCERE LA CITTADINANZA A CHI È NATO E CRESCIUTO IN ITALIA

“Con la campagna #IoAccolgo vogliamo raccontare storie positive di persone che hanno affrontato la migrazione e promuovere l’attenzione su politiche attive d’integrazione sul nostro territorio, rendendo protagonisti gli stranieri residenti, anche attraverso l’associazionismo. Un’iniziativa volta a favorire la coesione sociale di tutta la nostra società” spiega Francesco Bezzi del comitato bergamasco.

Tra gli obiettivi della campagna c’è anche il riconoscimento della cittadinanza italiana ai bambini che nascono e crescono in Italia, affinché possano partecipare pienamente alla vita politica, economica e sociale e sentirsi appartenenti a pieno titolo a questo Paese. Il Comitato bergamasco sostiene inoltre la necessità di creare canali di ingresso regolari, in modo che le persone non siano più costrette ad affidarsi ai trafficanti e a rischiare la vita nel tentativo di entrare in Europa, e si introducano forme di regolarizzazione su base individuale dei cittadini stranieri già radicati nel nostro Paese, come previsto dalla proposta di legge di iniziativa popolare “Ero Straniero – L’umanità che fa bene”.

LE INIZIATIVE IN CAMPO A BERGAMO: LUNEDI’ 4 NOVEMBRE INCONTRO PUBBLICO

I promotori invitano tutti i cittadini ad aderire alla campagna, firmando sul sito ioaccolgo.it l’appello. Per questo motivo organizzano un incontro pubblico ad hoc di presentazione lunedì 4 novembre, alle 21 nella sede della Caritas bergamasca di via Conventino 8 in città. Tra i primi ad attivarsi sul territorio sono state le parrocchie di Ambivere-Mapello-Valtrighe, il Gruppo Girogirotondo di Locatello-Capizzone-Almenno San Salvatore: per aderire basta scrivere a ioaccolgobergamo@gmail.com.

Il comitato sta anche lavorando per un incontro con tutti i parlamentari bergamaschi per confrontarsi sul tema. #IoAccolgo sostiene anche la proposta di +Europa di presentare in tutti i Consigli comunali della Provincia una mozione a sostegno della campagna Ero Straniero. “Chiediamo ai comuni bergamaschi di fare pressione sui nostri parlamentari perché la discussione sulla proposta di legge Ero Straniero, iniziata quest’estate, sia affrontata in tempi brevi – spiega Andrea Buratti di +Europa Bergamo – Il nuovo governo dovrebbe rappresentare l’occasione per un cambio di passo sulla gestione dell’immigrazione, affinché sia più efficace ed attenta ad autonomia individuale e coesione sociale. Il nostro territorio ha dimostrato grande attenzione a questo tema sostenendo la proposta con tanta forza da raggiungere il rapporto tra firme raccolte e numero di abitanti forse più alto del Paese, attenzione che vale ribadire”.

© Riproduzione riservata

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di BergamoNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.