BergamoNews.it - Bergamonews notizie in tempo reale da tutta Bergamo e provincia: cronaca, politica, eventi, sport ...

BergamoScienza

Informazione Pubblicitaria

Conferenze e spettacoli: l’ultimo fine-settimana di BergamoScienza

La XVII edizione del festival di divulgazione scientifica si avvia alla conclusione con un denso calendario di appuntamenti fino a domenica 20 ottobre

Più informazioni su

La XVII edizione di BergamoScienza si avvia alla conclusione con un denso calendario di appuntamenti fino a domenica 20 ottobre. Anche in questo terzo e ultimo fine settimana della maratona scientifica che ha preso il via il 5 ottobre, sono tante le conferenze in programma con scienziati di fama internazionale e spettacoli con straordinari artisti, che non mancheranno di coinvolgere il pubblico, anche quest’anno numeroso e interessato.

Ecco le conferenze di sabato 19 e domenica 20 ottobre si terranno tutte al Centro Congressi Giovanni XXIII.

Sabato 19 ottobre

Alle 9.30 saranno protagoniste dell’incontro Superscienziate? Le donne in scienza tra storytelling e realtà la biologa molecolare Simona Polo, alla guida dell’unità di ricerca Complessi molecolari e trasmissione del segnale all’IFOM di Milano; la filosofa Paola Govoni, che si occupa di interazioni tra scienza e società in età moderna e contemporanea; la neuropsicologa Tiziana Metitieri e la dodicenne Ariel Spini Bauer, autrice del libro Da grande farò… 10 grandi si raccontano a una piccola sognatrice dove intervista dieci personalità di spicco tra cui Amalia Ercoli Finzi, Piero Angela, Paolo Nespoli. Si confronteranno sul perché nel mondo scientifico ci siano poche donne e sulle azioni necessarie per superare questa ineguaglianza. Modera l’incontro la science writer Nicla Panciera.

Alle 11.30 il filosofo Guglielmo Tamburrini, nell’incontro Robot che uccidono. La sfida etica e politica delle armi autonome, intraprenderà un viaggio tra scienza ed etica, alla scoperta dei rischi dell’impiego dell’intelligenza artificiale in contesti di guerra, cercando di dare risposta alla domanda: si potranno delegare a una macchina decisioni di vita o di morte? Introduce Alfredo Tomasetta, IUSS Pavia.

Alle ore 15 ne L’intrecciato albero della vita lo scrittore americano David Quammen, esperto di scienza, virus e pandemie, natura e viaggi, racconterà una scoperta straordinaria che ha avviato un cambiamento nella nostra comprensione dell’evoluzione e della vita sul pianeta. Secondo questa scoperta i geni si sono a volte spostati lateralmente da un ramo all’altro – e da una specie all’altra – dell’albero della vita, mettendo in discussione la nostra stessa idea di “specie” e “individuo”. Introduce il giornalista Luigi Ripamonti.

Seguirà alle 17 la conferenza Le macchine autonome sono sicure? con l’imprenditore californiano Roger Lee McCarthy, che, presentato da Caterina Rizzi dell’Università degli studi di Bergamo, parlerà dell’applicazione dell’Intelligenza Artificiale per la costruzione di macchine senza guidatore, interrogandosi sulle preoccupazioni per la sicurezza connesse a questa nuova tecnologia portate alla ribalta da alcuni recenti incidenti. Possiamo davvero guardare con fiducia al futuro della guida autonoma?

Domenica 20 ottobre

Per costruire una base permanente sulla Luna dovremo imparare a sfruttare le risorse del nostro satellite. Un obiettivo ambizioso, che, come spiegherà l’esperta di meccanica del volo Michèle Lavagna nell’incontro Obiettivo Luna in programma alle ore 9.30, richiede lo sviluppo e l’integrazione di tecnologie molto avanzate quali la robotica intelligente e l’installazione di impianti chimici in grado di estrarre acqua, ossigeno e metalli utili attraverso la conversione di materie prime. L’incontro sarà introdotto dal giornalista scientifico Giovanni Caprara. 

Alle 11.30 Carlo Pozzi, esperto di genetica agraria, la biologa Paola Bonfante e Francesco Salamini, uno dei massimi esperti italiani nel campo della biotecnologia applicata, rifletteranno sulla capacità degli uomini di produrre e ridistribuire il cibo nell’incontro È possibile sfamare il mondo in modo sostenibile?.

Le interfacce cervello-macchina è il titolo della conferenza che il neurobiologo Miguel Nicolelis della Duke University in North Carolina terrà alle 15 per spiegare come l’interfaccia uomo-macchina non sia più una mera ipotesi fantascientifica. La ricerca nel campo sta aprendo la strada a straordinarie applicazioni biomediche ed espandendo la nostra conoscenza sul funzionamento del cervello: ad esempio oggi esiste la possibilità di mettere in comunicazione il nostro cervello con macchine artificiali come arti protesici o altri strumenti tecnologici. Sua la scoperta che ha reso possibile lo spettacolare calcio di inizio della cerimonia inaugurale dei Mondiali del 2014 in Brasile: il calcio è stato tirato da un giovane paraplegico grazie a un esoscheletro robotizzato sensibile ai comandi motori del cervello. Introduce l’incontro Gianvito Martino, Presidente del comitato scientifico di BergamoScienza.

Alle ore 17 l’ultima conferenza della XVII edizione di BergamoScienza I segreti della scoperta: cosa accomuna i gradi scienziati? sarà aperta dal sindaco di Bergamo Giorgio Gori, che presenterà il Premio Nobel per la Chimica 2001 Karl Barry Sharpless, padre della click-chemistry, sistema che permette di sintetizzare sostanze complesse in modo rapido. Una scoperta che ha rivoluzionato il mondo farmaceutico avvicinandolo alla green-chemistry, un approccio chimico che riduce al minimo l’inquinamento ambientale. 

Spettacoli

Sabato 19 ottobre

Alle 10, e in replica alle 15, all’Auditorium di Piazza della Libertà La storia di Marie Curie e i segreti della materia, spettacolo organizzato da AIF, Associazione per l’Insegnamento della Fisica in cui Alessia Zurru di Laboratorio Scienza, attraverso semplici esperimenti, guiderà il pubblico tra le principali scoperte della scienziata Marie Curie, vincitrice di due Premi Nobel.

La rassegna Contaminazioni Contemporanee propone anche per l’ultimo weekend grandi nomi della musica internazionale.

Alle 21 alla Basilica di Santa Maria Maggiore con Elusive Affinity, Anna Gourari, una delle più eccezionali pianiste di oggi, presenterà, accompagnata dalla soprano Susanne Bernhard, opere inedite di Alban Berg, Richard Strauss, Arvo Pärt, Alfred Schnittke, Johannes Brahms e altri compositori contemporanei. Il modo di suonare di Gourari è stato descritto come tecnicamente perfetto e abbagliante, una miscela quasi perfetta di attacco infuocato e magia poetica.

Domenica 20 ottobre

Alle 21 al Creberg Teatro l’attore Paolo Ruffini andrà in scena con gli artisti con disabilità della Compagnia Mayor Von Frinzius di Livorno nello spettacolo UP&Down: un happening comico, disobbediente e commovente, che ha come filo conduttore le relazioni − quelle con le proprie emozioni, con il tempo, con la diversità. Attraverso il filtro dell’ironia si indaga il significato di abilità e disabilità, non riferito alla condizione genetica, quanto piuttosto alla felicità.

Laboratori

Anche per il fine settimana conclusivo numerose attività laboratoriali, visite guidate e mostre interattive.

All’ITIS P. Paleopaca dal pomeriggio di sabato fino a mezzanotte è in programma Una notte al Time Industrial Museum Esperia: numerosi laboratori, dalla chimica alla fotografia, dalla stampa 3D alla programmazione e attività ispirate al 500° anniversario della morte di Leonardo.

All’Istituto Paritario Alan Turing nel laboratorio Arduino Evolution i partecipanti potranno sbizzarrirsi con la fantasia inserendo all’hardware componenti come luci colorate e potenziometri, resistenze e giroscopi.

Domenica 20 Open Day al Museo con un percorso guidato alla scoperta delle collezioni, dei laboratori tecnici e dei depositi del Museo di Scienze Naturali E. Caffi.

Nell’ultimo weekend del festival ci sarà spazio anche per degustazioni ed eccellenze culinarie con: la mostra And the winner is…, un’esposizione al Palazzo della Ragione per celebrare le eccellenze casearie provenienti da tutto il mondo e vincitrici del World Cheese Awards e alle quali sarà affiancato il Montébore, formaggio scelto nel 1489 da Leonardo Da Vinci per le nozze di Isabella d’Aragona e Gian Galeazzo Sforza (sabato 19). E domenica 20 nella Loggia Porticata del Palazzo della Ragione, una mostra-mercato dedicata alle eccellenze delle Cheese Valleys, progetto che candiderà Bergamo come Città Creativa UNESCO. 

In Provincia

Sabato 19 per i più avventurosi Escursione in grotta, una visita guidata per esplorare il mondo sotterraneo delle Grotte delle Meraviglie di Zogno e scoprire stalattiti e stalagmiti e le affascinanti storie che raccontano. Proseguono gli appuntamenti anche al Museo Explorazione di Treviglio, domenica 20 ottobre con il laboratorio L’aria e il vuoto, in cui sarà illustrato di cosa è composta l’aria e dove si trova nella vita quotidiana attraverso semplici esperimenti.

Al Museo Civico Naturalistico S. Sini di Villa d’Almè domenica 20 in Caratteristiche dei minerali e loro riconoscimento pratico, si giocherà con la bellezza dei minerali per scoprirne le caratteristiche principali e conoscere le informazioni più curiose. 

Il programma integrale è disponibile su www.bergamoscienza.it. 

Tutti gli eventi di BergamoScienza sono a ingresso libero, ad eccezione di laboratori e mostre e di alcune conferenze e spettacoli indicati in programma per i quali è necessaria la prenotazione sul sito del festival.

© Riproduzione riservata

Più informazioni su

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di BergamoNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.