Il buongiorno e i break a Bergamonews? Con un buon caffè Mogi - BergamoNews
Informazione Pubblicitaria

MOGI caffè

La collaborazione

Il buongiorno e i break a Bergamonews? Con un buon caffè Mogi

Bergamonews si è rivolta a Mogi Caffè per dotare la redazione e l’ufficio marketing di macchine da caffè ed è iniziata una positiva collaborazione

Lavorare richiede attenzione ed energia. Ci sono tante cose da fare, urgenze e scadenze da rispettare, i ritmi spesso sono frenetici e prendersi una pausa caffè aiuta a mantenere alta la concentrazione.

Bergamonews si è rivolta a Mogi Caffè, azienda di torrefazione con sede a Bergamo in via Moroni 240, per dotare la redazione e l’ufficio marketing di macchine da caffè ed è iniziata una positiva collaborazione.

Oltre alla praticità va considerata la qualità della miscela, capace di soddisfare il palato sia per aroma sia per rotondità.

Da circa un mese, dunque, il nostro buongiorno e i piccoli break quotidiani sono accompagnati da un buon caffè, ideale per cominciare al meglio la giornata e concludere in bellezza il pranzo ma anche per accogliere un ospite o rifiatare in caso di necessità.
Mogi è un’azienda nata nel 2007 a Bergamo da un’idea di Monica (laureata con lode in Agraria), che respira profumo di caffè sin da bambina: la sua famiglia ha solide radici nel territorio e una lunga esperienza nel settore. Suo fratello, Gianluigi, la aiuta a far crescere il progetto e nel tempo questa realtà si è espansa.

La filosofia che guida questa realtà è sempre la stessa: produrre ed esportare il buon made in Italy e il suo lifestyle nel mondo, prestando cura alla selezione dei caffè e a ogni fase di lavorazione.

Non è tutto: una particolare attenzione viene dedicata alla sostenibilità cercando di raccogliere i chicchi sempre più da alberi nati in coltivazioni non estensive in modo da preservare la biodiversità.

Più informazioni
commenta

NEWSLETTER

Notizie e approfondimenti quotidiani sulla tua città.

ISCRIVITI

Per favore, disabilita AdBlock per continuare a leggere.

Bergamonews è un quotidiano online gratuito che non riceve finanziamenti pubblici: l’unica fonte di sostegno del nostro lavoro è rappresentata dalle inserzioni pubblicitarie, che ci permettono di esistere e di coprire i costi di gestione e del personale.
Per visualizzare i nostri contenuti, scritti e prodotti da giornalisti a tempo pieno, non chiediamo e non chiederemo mai un pagamento: in cambio, però, vi preghiamo di accettare la presenza dei banner, per consentire a Bergamonews di restare un giornale gratuito.
Vuoi continuare a leggere BergamoNews senza pubblicità? Scopri come su bergamonewsfriends.it