BergamoNews.it - Bergamonews notizie in tempo reale da tutta Bergamo e provincia: cronaca, politica, eventi, sport ...

Alcol dopo le 3 e musica troppo alta nei locali della ‘movida’: multe in arrivo

Prosegue l’attività di controllo disposta dal questore Maurizio Auriemma: riscontrate violazioni anche da parte di società che forniscono il personale addetto alla sicurezza

Prosegue l’attività di controllo dei locali della “movida” bergamasca disposta dal questore Maurizio Auriemma.

Domenica 13 ottobre il personale della Squadra Amministrativa della Divisione P.A.S.I., ha effettuato controlli nel capoluogo e nei comuni di Treviolo e Seriate, riscontrando violazioni da parte di società che forniscono personale addetto al controllo dei locali. “Violazioni – spiegano dalla Questura – per le quali saranno elevate relative contestazioni amministrative in relazione agli inadempimenti rilevati”.

In uno degli esercizi controllati sono state accertate violazioni riguardanti la “disciplina degli addetti alla sicurezza, in relazione alla somministrazione di alcool, effettuata dopo le 3, ed alla inosservanza dei limiti delle emissione sonore”. Anche in questo caso verranno elevate le relative sanzioni amministrative.

Nel weekend dell’8 ottobre, invece, tre equipaggi del Reparto Prevenzione Crimine Lombardia, coordinati da personale dell’Ufficio Prevenzione Generale e Soccorso Pubblico della Questura di Bergamo, avevano effettuato il controllo di alcuni locali pubblici, in particolare bar, dislocati in Borgo Santa Caterina, identificando gli avventori presenti: 78 persone di cui 11 con precedenti Polizia.

© Riproduzione riservata

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di BergamoNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.