BergamoNews.it - Bergamonews notizie in tempo reale da tutta Bergamo e provincia: cronaca, politica, eventi, sport ...

BergamoScienza

Informazione Pubblicitaria

BergamoScienza: tante conferenze per il secondo weekend

Seconda settimana per BergamoScienza: ecco il programma

Più informazioni su

Seconda settimana per BergamoScienza. Ecco le conferenze in programma:

Sabato 12 ottobre

Alle 9.30 nel Centro Congressi Giovanni XXII lo storico della scienza Franco Giudice approfondirà il complesso rapporto tra Galileo e la Chiesa nell’incontro Galileo tra libertà della scienza e religione.

Alle 11.30 al Centro Congressi Giovanni XXIII L’origine delle nuvole: studiare l’atmosfera in alta quota, incontro in cui secondo l’alpinista e scienziato Federico Bianchi la soluzione all’enigma dell’origine delle nuvole potrebbe permetterci di prevedere il reale tasso di riscaldamento del pianeta e il ruolo che gioca l’inquinamento dell’aria.

Al Centro Congressi Giovanni XXIII, alle 15, Il matematico Piergiorgio Odifreddi ci accompagnerà a scoprire la straordinaria figura di Kurt Gödel (1906-1978), matematico, logico e filosofo austriaco naturalizzato statunitense, noto soprattutto per i suoi lavori sull’incompletezza delle teorie matematiche e su uno dei concetti più complessi: quello di infinito, nell’incontro Kurt Gödel, il Dio della logica.

Seguirà alle 17 la conferenza Diamanti: viaggio al centro della Terra con il geologo Fabrizio Nestola: i diamanti super profondi rappresentano una rarissima categoria di diamanti che cristallizzano ad addirittura 1000 km sotto la superficie terrestre. Al loro interno presentano sostanze che non possono essere ritrovate in nessun altro punto del pianeta e il loro studio ci permetterà di comprendere come funziona la Terra a grandi profondità.

Al Museo di Scienze Naturali E. Caffi, alle 18, il biologo Sergio Zerunian nell’incontro Biodiversità e Minacce antropiche per i pesci d’acqua dolce d’Italia illustrerà le cause principali, specialmente quelle determinate dall’uomo, alla base degli ingenti danni alla fauna ittica, che in molti casi hanno determinato l’estinzione delle specie più sensibili appartenenti alla comunità endemica italiana.

Domenica 13 ottobre

A meno di un secolo da quando è stata ipotizzata la sua esistenza dopo molteplici evidenze indirette, nel 2019 gli scienziati hanno ricostruito la prima “fotografia” di un buco nero. Un’impresa titanica, che ha visto la collaborazione di diversi telescopi in giro per il pianeta e di oltre 200 ricercatori da tutto il mondo. Ce ne parlerà alle 11, al Centro Congressi Giovanni XXIII il vice presidente dell’INFN Antonio Masiero nella conferenza Fotografare un buco nero.

In occasione del cinquantesimo anniversario dello sbarco sulla Luna, il nostro satellite torna a essere oggetto di grande interesse scientifico, economico e politico. Tommaso Ghidini, Capo della Divisione di Strutture, Meccanismi e Materiali dell’ESA, alle 15, al Centro Congressi Giovanni XXIII nell’incontro Dalla Luna a Marte. Diventiamo una specie multiplanetaria racconterà di alcune missioni che porteranno uomini e donne non solo a esplorare, ma a colonizzare stabilmente la Luna e Marte con ricadute tecnologiche in grado di migliorare la nostra vita sulla Terra.

Per gli appassionati sportivi, alle 17, sempre al Centro Congressi Giovanni XXIII la conferenza La scienza nel calcio d’élite europeo con i calciatori Martin Buchheit (Paris Saint Germain), Jordan Reece (Arsenal Football Club) e l’italiano Andrea Riboli (Atalanta).

La mostra interattiva

In questa XVII edizione si avvia la collaborazione fra BergamoScienza e la fabbrica di imprese E-Novia, una «Enterprises Factory» che promuove, costituisce e sviluppa società innovative ad alto valore tecnologico attraverso la valorizzazione delle proprietà intellettuali sviluppate in collaborazione con i principali italiani e internazionali. Il BergamoScienceCenter ospiterà la mostra interattivaE-Novia. The factory of the future and the future of factory, saranno presentate quattro soluzioni tecnologiche: il robot indossabile Sixto, il sistema di droni a cavo Stem, Smart Robots, un dispositivo intelligente a supporto dell’uomo nell’ambito della Smart Factory e Weart, la soluzione in grado di registrare e riprodurre il senso del tatto. (sabato 12 – domenica 13)

Laboratori

Anche quest’anno numerosissime le attività laboratoriali, le conferenze per le scuole, le visite guidate e le mostre interattive che animeranno per due settimane la XVII edizione di BergamoScienza, inauguratasi sabato 5 ottobre con la Scuola in Piazza, un assaggio dei giochi scientifici e degli esperimenti che si potranno esplorare fino a domenica 20 ottobre.

Nelle tre fasce orarie 9 – 10.30, 11 – 12.30, 14.30 – 16 al  IISS A. Fantoni di Clusone il laboratorio Non posso stare SCIENZA elettricità!: siamo tutti grandi consumatori di energia elettrica, ma cosa succede dietro la presa di corrente? Cariche di segno opposto scorrono e producono scosse, calore, luce e movimento. La storia dell’elettricità ha origini molto lontane, ma è negli ultimi duecento anni che è entrata a far parte della nostra quotidianità, al punto che non ne possiamo più fare a meno. Si cercherà di scoprire i fenomeni elettrostatici e si proverà a costruire circuiti e collegamenti con fili e lampadine, pile e piastre, proprio come si farebbe a casa, ma… con un quiz finale da superare. (fino a sabato 19)

Al Museo delle Storie il laboratorio A tutto gas! Scopriamo l’Universo dei gas tecnici organizzato da SIAD SpA, Società Italiana Acetilene e Derivati. Cosa sono e come si formano il “ghiaccio secco” e l’aria liquida? Si può congelare all’istante un oggetto? In una sala appositamente attrezzata con bombole, cappa, termocamere e diversi exhibit, aiutati dai tecnici SIAD e da divulgatori scientifici, si potranno scoprire le proprietà dei gas e le loro applicazioni nella vita quotidiana. (fino a domenica 20)

Nello Spazio Viterbi l’organizzazione Diamo i numeri presenta Augh! La tribù dei soldi per poter esplorare il mondo dei soldi, usando la fantasia e molto di più. (fino a domenica 20)

La Fondazione AIRC per la Ricerca sul Cancro sarà in Porta S. Agostino con Cambia-mente! laboratorio interattivo sull’attendibilità delle fonti, dove si potranno acquisire alcuni semplici strumenti di giudizio che renderanno il pubblico più consapevole delle proprie scelte. (fino a domenica 20)

Spettacoli

Alle 10, e in replica alle 15, all’Auditorium Same di Treviglio I giochi della scatola di Einstein: Si può studiare la fisica senza annoiarsi? Uno spettacolo dove sarà possibile comprendere, con giochi e piccoli esperimenti, le leggi essenziali della fisica.

Alle 16 nell’Auditorium di Piazza Libertà Habitat Naturale: Dispersione, adattamento, evoluzione, tre parole chiave con cui guardare al futuro dalla prospettiva di chi studia la biologia. In un periodo storico in cui le migrazioni ci mettono in crisi con la loro complessità, Elisabetta Granara condurrà il pubblico del festival lungo i corridoi immaginari di un Museo di Storia Naturale per provare a cercare alcune risposte.

Alle 21 il Cinema Teatro Crystal ospiterà lo spettacolo Dancing Universe. Si può raccontare la scienza del cosmo usando il linguaggio delle emozioni? Tre ricercatrici INAF, un attore e due ballerine si cimentano nel raccontare la scienza attraverso danza e teatro.

Ormai consolidata è la collaborazione con la rassegna Contaminazioni Contemporanee, che continua a portare in città grandi nomi della musica internazionale per esibizioni e concerti.

Alle 21 al Centro Congressi Giovanni XXIII il concerto Avishai Cohen &Yonathan Avishai Duo: Playing The Room testimonia la lunga amicizia musicale di Avishai Cohen e Yonathan Avishai. Il loro concerto, in anteprima italiana, presenterà la musica composta dal trombettista e dal pianista e improvvisazioni su temi della tradizione jazzistica.

IN PROVINCIA

Bergamoland

Quest’anno, con il contributo della Camera di Commercio di Bergamo, e la collaborazione delle amministrazioni comunali di Clusone, Dalmine, Lovere, San Pellegrino e Treviglio e di aziende e istituti scolastici locali BergamoScienza si arricchisce di numerose attività di divulgazione scientifica, laboratori, spettacoli e conferenze anche in provincia.

Clusone

Sabato 12 ottobre alle 10 al Palazzo Marinoni Barca la conferenza La terza cultura: un’alleanza tra scienza e umanesimo con l’astronoma Anna Curir, si parlerà delle ultime scoperte che ci avvicinano alla “terza cultura”, dove la scissione immaginata da Snow fra cura scientifica e umanesimo viene superata.

Sempre sabato 12 al ABF CFP di Clusone laboratorio Cristalli per super eroi, per scoprire il fascino senza tempo dei cristalli.

Sabato 12 e domenica 13 al MAT Museo Arte Tempo due laboratori: Le due facce della Luna: tra scienza e leggenda, come è visto il nostro satellite nell’immaginario collettivo, e Nel tempo tutto si trasforma. Costruiamo un orologio sostenibile, osservazione dello scorrere del tempo nell’età moderna.

San Pellegrino

Può il robot migliorare la vita quotidiana in cucina e più generalmente nell’ambiente domestico? L’ingegnere informatico Stefano Mazzoleni, alle 10, al Hotel Bigio S. Pellegrino Terme, nel incontro La Robotica tra passato e futuro nella vita quotidiana ci condurrà nell’affascinante storia della robotica tra passato e futuro analizzando anche le relative implicazioni del rapporto tra scuola e lavoro.

Dalmine

Alle 10 al Teatro Civico di Dalmine in Princìpi matematici nell’illusionismo, il fisico e prestigiatore Lorenzo Paletti spiega come leggere nel pensiero di uno spettatore, scoprire chi sta mentendo, ottenere il numero di telefono di una ragazza e vincere nelle corse di cavalli.

Sempre sabato alle 15 al ISIS Einaudi di Dalmine Space Talk – “Stay in touch… more thanthis!!”, seconda edizione di una rivista in cui esperti di astronomia, docenti, e alunni parlano in prima persona di passione per lo spazio.

Alle 21 al teatro Civico di Dalmine replica della conferenza La terza cultura: un’alleanza tra scienza e umanesimo con l’astronoma Anna Curir.

L’IIS G. Marconi di Dalmine, sempre sabato 12, ospiterà il laboratorio Chimici sì, ma sostenibili: economia circolare? Chimica verde?Perché buttare le olive che non mangiamo, la scorza del limone o i gambi dei finocchi? Cosa potremmo ottenere?

In alcuni degli spazi della Fondazione Dalmine si terranno, sabato 12 e domenica 13, i laboratori:®LEGO EV3 BATTLEBOTSscoprire come è fatto e come funziona un robot imparando a programmare EV3 Mindstorms, ®LEGO EV3 TALENT SHOW, personalizzare e programmare il robot ®Lego EV3 Mindstorms per prepararlo ad  una vera e propria esibizione, Robot E.Volution, imparare a muovere e programmare e.Do robot e Robot E.Xperience, una divertente gara a squadre per conoscere e sperimentare com’è fatto, come si muove e come interagire con un sistema robotizzato.

Sempre sabato e domenica alla Scuola di Ingegneria dell’Università degli Studi di Bergamo il laboratorio Il comportamento dei ponti: passato, presente, futuro: come erano fatti i primi ponti? Quali tipi di ponti ci sono ora? Come possiamo conoscere il loro “stato di salute”?

Mentre domenica i laboratori La scienza la parco…con lego: cosa c’è dentro un parco giochi? Altalene, scivoli e… tanta scienza e Robot E.motion, conoscere e imparare ad interagire con e.Do il robot educativo, saranno all’interno della Fondazione Dalmine.

Lovere

L’IIS D. Celeri di Lovere ospiterà sabato e domenica i laboratori Non c’è 2 senza 3…D e Cantami, musa, dell’eroe poliedrico: i bambini saranno protagonisti di sfide e attività che li porteranno a rispondere ad alcune domande sui poliedri, a partire dal cubo di Yoshimoto.

Mentre domenica si terrà il laboratorio Il signor Moltefacce, trasformare una figura geometrica a due dimensioni in un solido tridimensionale non è da tutti, ma con giochi e sfide scientifiche si capirà meglio la matematica che si nasconde dietro superfici e volumi.

Alle 21 al Cinema Teatro Crystal lo spettacolo Dancing Universe.

Treviglio

Alle 10, e in replica alle 15, all’Auditorium Same di Treviglio I giochi della scatola di Einstein.

Contemporaneamente al Centro Civico di Treviglio replica della conferenza Princìpi matematici nell’illusionismo con il fisico e prestigiatore Lorenzo Paletti.

Domenica al Museo Same il laboratorio Museo Same: un vero e proprio viaggio nella storia della meccanizzazione agricola.

Sempre domenica al Museo Explorazione laboratorio Le Api, con osservazioni allo stereoscopio delle api e dialoghi sul mestiere dell’apicoltore.

Inoltre il Museo Explorazione domenica 13 ottobre ospiterà le mostre interattive: Percorso Interattivo, le circa sessanta postazioni presenti al museo, nella sua sezione interattiva, consentono una vasta panoramica dei diversi ambiti della fisica. L’attività proposta si articola in due specifici momenti: un primo dedicato alla illustrazione dei vari exhibit, un secondo tempo lasciato alla sperimentazione personale dei visitatori.Dalla lanterna magica al 3D: 100 anni di cinema a Treviglio, excursus sulla storia del cinema dagli inizi ai giorni nostri.

Il programma integrale è disponibile su www.bergamoscienza.it.

La prenotazione non è obbligatoria ma consigliata per garantirsi il posto a sedere.

FB @bergamo.scienza twitter @BergamoScienza

 

 

© Riproduzione riservata

Più informazioni su

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di BergamoNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.