BergamoNews.it - Bergamonews notizie in tempo reale da tutta Bergamo e provincia: cronaca, politica, eventi, sport ...

Visitate Bergamo, “la graziosa sorellina di Milano”: così il Daily Mail

Sfruttando la nuova rotta della British Airway, che collega Bergamo a Londra Gatwick per sei volte a settimana, il quotidiano invita inglesi (e non solo) a scoprire le bellezze del capoluogo orobico e assaggiare i casoncelli, “una sorta di raviolo contorto che assomiglia ad un galletto”

Bergamo è una delle città più belle del nord Italia ma, può darsi, che qualcuno ancora non la conosca: così il Daily Mail che, sfruttando la nuova rotta della British Airway che collega Bergamo a Londra Gatwick per sei volte a settimana, in un recente articolo invita inglesi (e non solo) a scoprire le bellezze del capoluogo orobico.

Oltre alla solita distinzione tra Città Alta e Città Bassa, il quotidiano inglese si sofferma sulla particolarità che tra le mura non esiste un negozio legato ad una catena commerciale e non ci sono negozi di souvenir come si trovano in altre città più votate al turismo di massa.

Bergamo è “divisa in due parti – scrive il Daily Mail -: Città Alta cinta da mura, sito patrimonio dell’Umanità, che si erge a centinaia di metri sopra Città Bassa. Città Alta ha solo 3.000 abitanti, risale all’epoca romana ed è stata governata da Milano e Venezia. La sua ricca storia si riflette negli edifici medievali e rinascimentali”. Indicazione per i visitatori: “Un autobus vi porterà dall’aeroporto in circa 20 minuti” (traffico permettendo, aggiungiamo).

Da vedere: “la pittoresca piazza principale, Piazza Vecchia, dominata, da un lato, dall’enorme biblioteca bianca palladiana e, dall’altro, il veneziano Palazzo della Ragione, un ex centro del governo. Nelle vicinanze si trova la Cappella Colleoni del XV secolo, il mausoleo notevolmente abbellito di Bartolomeo Colleoni, ragazzo locale che divenne un temuto generale mercenario. Accanto si trova la magnifica basilica, tanto museo quanto chiesa. A pochi metri di distanza la cattedrale del 17° secolo con i suoi interni luminosi”.

Il quotidiano inglese suggerisce di salire sulla Torre civica (il Campanone)per una superba vista dei dintorni: i grattacieli di Milano in lontananza, attraverso la pianura, la valle e le colline pedemontane delle Alpi”, per poi prendere la funicolare per San Vigilio. “Lì troverai le ville Art Déco dei ricchi e un castello del 12esimo secolo”.

città alta daily

Il Daily Mail suggerisce di gustare i piatti locali “tra cui la polenta, spesso aromatizzata, e i casoncelli- una sorta di raviolo contorto che assomiglia ad un galletto”. Dove? “Al Sant’Ambroeus, in Piazza Vecchia, o Da Mimmo, ospitato in un edificio del 14° secolo, con una grande terrazza”.

Città Bassa, raggiungibile con la funicolare, si distingue per i viali ampi e frondosi e i grandi edifici, per lo più del XIX secolo. “Tutte le strade principali sono progettate per irradiarsi dal centro storico, dove domina lo skyline di Città Alta. Ci sono le vivaci strade dello shopping, come Via Tasso, e caffè come il Balzer, nell’elegante zona del Sentierone. Si trova di fronte al teatro dell’opera ed è passato alla storia per il suo pan di spagna, costellato di frutta secca, che celebra il compositore Gaetano Donizetti, nato a Bergamo e ricordato con un festival annuale”.

Oltre ad una visita alla galleria d’arte Carrara “da non perdere la chiesa barocca dei Santi Bartolomeo e Stefano, con interni fortemente decorati e una pala d’altare di Lorenzo Lotto”.

Non la solita toccata e fuga perché il quotidiano inglese invita a soggiornare a Bergamo qualche giorno. “La scelta più glamour è il Relais San Lorenzo, disposto intorno a un cortile, con una grande terrazza panoramica. Il suo ristorante, Hostaria, dove si mangia tra le rovine romane. Uno dei migliori in città”.

“Quindi – conclude il Daily Mail- andate a Bergamo, prima che altri scoprano quanto è bella, prima che sia invasa da frotte di turisti e spuntino i classici negozi di souvenir”.

© Riproduzione riservata

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di BergamoNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.