BergamoNews.it - Bergamonews notizie in tempo reale da tutta Bergamo e provincia: cronaca, politica, eventi, sport ...

Giorgia Villa, la giovane “fata” bergamasca che ha incantato l’Italia foto

Originaria di Brembate, la 16enne orobica ha guidato le azzurre al bronzo iridato nella prova a squadre

Un bronzo per entrare nella storia dello sport.

Basterebbero queste parole per descrivere l’impresa compiuta dalle ragazze della Nazionale Italiana di ginnastica artistica ai Campionati del Mondo in corso a Stoccarda.

In grado di emozionare chiunque abbia avuto modo di seguire i loro esercizi, le “fate” tricolori hanno raggiunto questo importante risultato grazie alla loro determinazione e al loro spirito di sacrificio, caratteristiche che contraddistinguono Giorgia Villa, capitana del magico quintetto.

Originaria di Brembate, la 16enne orobica ha mosso i primi passi in questa disciplina sin da bambina quando, guidata dall’ex ginnasta Irene Castelli (azzurra a Sidney 2000) ha iniziato ad allenarsi nella palestra di Treviolo.

Pronta a investire gran parte del proprio tempo nell’amata passione, Giorgia si è trasferita giovanissima a Brescia dove dall’età di 10 anni trascorre la propria settimana fra scuola e allenamenti sotto l’occhio vigile di Enrico Casella e in compagnia di Alice e Asia D’Amato, amiche oltre che colleghe di team e di Nazionale.

Fan della Juventus e appassionata di musica leggera, la portacolori della Brixia Gym ha fatto innamorare i numerosi tifosi italiani con il sorriso spontaneo nel corso del 2018, stagione della consacrazione di Giorgia durante la quale ha colto tre ori ai Giochi Olimpici Giovanili e altrettanti titoli ai Campionati Europei Juniores.

Nonostante gli infortuni e gli errori che talvolta l’hanno frenata, l’atleta bergamasca si è sempre rialzata e con la propria tenacia ha raggiunto obiettivi sempre più importanti come il podio nel concorso iridato a squadre, risultato mai ottenuto nemmeno dalla pluricampionessa Vanessa Ferrari

In attesa di vederla nuovamente in pedana in occasione della finale all-round, Giorgia potrà godersi la medaglia appena ottenuta con il sogno di conquistarne un’altra il prossimo anno a Tokyo.

Foto Simone Ferraro/FGI

© Riproduzione riservata

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di BergamoNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.