BergamoNews.it - Bergamonews notizie in tempo reale da tutta Bergamo e provincia: cronaca, politica, eventi, sport ...

Take care

Informazione Pubblicitaria

Elettromiografia, l’esperta: “Aiuta a individuare le patologie neurofisiologiche”

Abbiamo chiesto alla dottoressa Liala De Armas, neurologo di Habilita, di spiegarci in che cosa consiste questo esame

Più informazioni su

Da circa un anno in Habilita Ospedale Faccanoni di Sarnico è possibile effettuare un particolare esame per le patologie neurologiche e muscolare. Parliamo dell’elettromiografia. Nella struttura lacustre sono due i medici che effettuano questo esame. Noi abbiamo chiesto alla dottoressa Liala De Armas, neurologo di Habilita, di spiegarci in che cosa consista. “L’elettromiografia – spiega la dottoressa De Armas – è un esame neurofisiologico specifico per lo studio dei nervi e dei muscoli e per individuare le possibili patologie neuromuscolari di un soggetto. Oltre a questo è possibile individuare anche problematiche nella zona lombosacrale e nella zona cervicale. Inoltre è un esame indicato per fare analisi differenziali per patologie di tipo centrale (tremore, spasticità, ecc.) soprattutto dal punto di vista diagnostico”.

Ospedale di Sarnico

Come funziona l’esame?

L’esame si divide in due parti. La prima parte prevede che vengano effettuati alcuni stimoli attraverso l’applicazione di alcuni elettrodi sulla pelle per capire il comportamento dei nervi da analizzare. La seconda parte, invece, viene eseguita soltanto quando viene ritenuta necessaria dal medico. In questo caso è prevista una stimolazione attraverso degli aghi concentrici che intervengono direttamente sui muscoli da esaminare.

Quando viene prescritto questo particolare esame?

Solitamente questo esame viene prescritto in tutti quei casi in chi possa esserci il dubbio sia dal punto di vista diagnostico che da quello terapeutico in merito alla possibile presenza di una patologia neuromuscolare.

Ci può fare un esempio?

Ma certo. Se c’è un paziente con una lombosciatalgia, caso particolarmente frequente, grazie all’esame dell’elettromiografia è possibile stabilire a quale livello si attesti il danno all’arto inferiore e alla colonna vertebrale. In questo modo si può anche risparmiare evitando l’esame della risonanza magnetica e si fa un esame più mirato. In questo modo anche la diagnostica è più precisa è permette poi di procedere nella terapia con una maggiore consapevolezza.

Com’è il bilancio di questo primo anno con la possibilità di effettuare l’elettromiografia?

Io sono molto contenta perché, nonostante abbiamo iniziato soltanto da un anno abbiamo una richiesta già molto importante. La cosa che mi fa piacere è che diversi colleghi del territorio ci inviino molti pazienti per fare l’elettromiografia: questo vuol dire che hanno capito l’importanza e l’utilità di questo esame.

Per ulteriori informazioni:
T 035 918216
www.habilita.it

© Riproduzione riservata

Più informazioni su

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di BergamoNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.