Cortenuova, il futuro dell'ex centro commerciale resta un rebus: "Aperti a ogni soluzione" - BergamoNews
Bassa

Cortenuova, il futuro dell’ex centro commerciale resta un rebus: “Aperti a ogni soluzione”

Il sindaco Gatta: "La zona con BreBeMi è diventata strategica, l'area è bella e grande: aspettiamo qualcuno che voglia ridare vita alla struttura"

Un nuovo futuro per l’ex centro commerciale “Le Acciaierie” di Cortenuova potrebbe essere scritto a breve. Ma, intanto, resta un rebus senza certezze.

Tra i vari punti all’ordine del giorno dell’ultimo consiglio comunale del paese, infatti, è spiccato un atto di indirizzo per il riuso della struttura, moderna ed innovativa, aperta nel 2005 e chiusa nel 2014, che oggi ha ormai preso tutte le sembianze di una città-fantasma.

Ora una riqualificazione è possibile, come spiega il primo cittadino Gianmario Gatta: “Il centro commerciale è chiuso da qualche anno ed è di proprietà delle banche. Da quando è cessata l’attività la situazione è rimasta invariata. Come amministrazione, recentemente, abbiamo incontrato i proprietari e abbiamo dato la nostra disponibilità a collaborare per una riqualificazione”.

L'ex centro commerciale è chiuso dal 2014

La delibera d’indirizzo per rilanciare la struttura – approvata dal consiglio comunale del 26 settembre scorso – non vieta ai futuri proprietari di intraprendere una nuova attività commerciale: “Rispettando le norme del Piano di Regolazione Territoriale – dichiara infatti Gatta – si potrebbe cambiare anche l’area, facendola diventare, per esempio, logistica o destinata ai trasporti”.

Negli anni nella zona di Cortenuova ci sono stati dei forti cambiamenti, e questo potrà influire sul futuro dell’ex centro commerciale: “La struttura è bella e grande – continua Gatta -, speriamo si faccia avanti qualche importante acquirente. Nelle vicinanze MD farà il suo centro logistico e, inoltre – conclude il primo cittadino -, siamo a soli 4 chilometri di distanza dal casello della BreBeMi. Ripartire è importante”.

commenta

NEWSLETTER

Notizie e approfondimenti quotidiani sulla tua città.

ISCRIVITI

Per favore, disabilita AdBlock per continuare a leggere.

Bergamonews è un quotidiano online gratuito che non riceve finanziamenti pubblici: l’unica fonte di sostegno del nostro lavoro è rappresentata dalle inserzioni pubblicitarie, che ci permettono di esistere e di coprire i costi di gestione e del personale.
Per visualizzare i nostri contenuti, scritti e prodotti da giornalisti a tempo pieno, non chiediamo e non chiederemo mai un pagamento: in cambio, però, vi preghiamo di accettare la presenza dei banner, per consentire a Bergamonews di restare un giornale gratuito.
Vuoi continuare a leggere BergamoNews senza pubblicità? Scopri come su bergamonewsfriends.it