BergamoNews.it - Bergamonews notizie in tempo reale da tutta Bergamo e provincia: cronaca, politica, eventi, sport ...

Addio a Beppe Bigazzi, volto storico de “La prova del cuoco” di Antonella Clerici

Il giornalista e critico gastronomico si è spento all'età di 86 anni dopo aver lottato contro una grave malattia

È morto Beppe Bigazzi. Il giornalista e critico gastronomico, volto storico de “La prova del cuoco” condotta da Antonella Clerici, si è spento all’età di 86 anni dopo aver lottato contro una grave malattia.

Nato il 20 gennaio 1933 a Terranuova Bracciolini, nel Valdarno, è stato dirigente d’azienda e dirigente pubblico. Iniziò a dedicarsi alla sua passione per la gastronomia curando, dal 1997 al 1999, sul quotidiano “Il Tempo” la rubrica “Luoghi di Delizia” e, sempre nel 1997, pubblicò il libro “La Natura come Chef” che vinse il premio “Verdicchio d’oro”. In televisione dal 1995 al 2000 gli venne affidata la rubrica “La borsa della spesa” all’interno di “Unomattina” su RaiUno e dal 2000 è stato tra i protagonisti de “La prova del cuoco” insieme ad Antonella Clerici, sempre sulla prima rete Rai.

Il 15 febbraio 2010 durante la diretta de “La prova del cuoco” è stata comunicata la sospensione di Bigazzi dal programma in seguito ad alcune affermazioni che rilasciò nella puntata trasmessa quattro giorni prima. L’11 febbraio, giorno di giovedì grasso, di fronte a una sbigottita Elisa Isoardi che all’epoca sostituiva Antonella Clerici alla conduzione, Beppe Bigazzi spiegò che in Valdarno in passato, ci si cibava anche di gatti per sopperire alla mancanza di proteine durante la fine del periodo invernale. Riferì la procedura utilizzata per trattare la carne dell’animale per migliorarne il sapore aggiungendo di averla consumata in diverse occasioni. A seguito delle polemiche suscitate dal caso, lo stesso Bigazzi ha avuto modo di spiegare al Corriere della Sera il significato delle sue frasi dichiarando: “Negli anni ’30 e ’40 come tutti gli abitanti del Valdarno a febbraio si mangiava il gatto al posto del coniglio, così come c’era chi mangiava il pollo e chi non avendo niente andava a caccia di funghi e tartufi non ancora cibi di lusso. Del resto liguri e vicentini facevano altrettanto e i proverbi ce lo ricordano. Questo non vuol dire mangiare oggi la carne di gatto, ho solo rievocato usanze”.

Successivamente passò a Sky, canale Alice, dove è stato co-conduttore del programma Bischeri e bischerate, mentre il 28 febbraio 2013 ha fatto ritorno a “La prova del cuoco” e dal settembre dello stesso anno ha ripreso il suo posto nel cast fisso della trasmissione.

Beppe Bigazzi

L’annuncio della sua scomparsa è stato dato dall’amico chef Paolo Tizzanini, del ristorante L’Acquolina di Terranuova Bracciolini, con cui Bigazzi aveva condotto il programma su Alice Tv. Sul suo profilo Facebook ha condiviso il dispiacere scrivendo: “A cerimonia avvenuta vi comunico la perdita di un amico fraterno, un grande uomo in tutti i sensi”. La notizia ha cominciato a circolare rapidamente e su Instagram è subito apparso il ricordo di Antonella Clerici nei confronti del suo vecchio compagno di lavoro: “Addio Beppe #beppebigazzi. Quando ti ho sentito qualche sett fa ho capito che era un congedo definitivo. Porterò sempre nelle tue ultime parole. Ti ho conosciuto a unomattina e con te e @annamoronireal abbiamo portato al successo la #provadelcuoco. Tanti anni insieme, indimenticabili. Tutto quello che oggi e’ di moda tu l’avevi scoperto gia’ negli anni 90. Eri avanti in tutto. Burbero dal cuore tenero. E io ti volevo bene, tanto. Mi mancherai. Si chiude un altro capitolo… ti abbraccio ricordando una delle tue celebri massime “la conoscenza fa la differenza”. Niente sara’ più come prima. Non rimproverare troppo gli angeli se non cucinano con i prodotti giusti… sono imperfetti anche loro. La tua Antonellina”.

Quello di Beppe Bigazzi è uno dei volti più familiari della tv degli ultimi anni e sono numerosi i fan che in queste ore lo ricordano ed esprimono messaggi di cordoglio sui social.

© Riproduzione riservata

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di BergamoNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.