BergamoNews.it - Bergamonews notizie in tempo reale da tutta Bergamo e provincia: cronaca, politica, eventi, sport ...

Macerie 2019, il ritorno dei fascisti in Europa

Mauro Magistrati, presidente Anpi: "Riteniamo infatti che i valori della nostra Associazione siano incompatibili con il crescente clima di odio e individualismo che emerge dal dibattito pubblico; e che sia dunque necessario studiare il presente"

“Mentre ci accingiamo a inaugurare il quarto ciclo di Macerie – scrive Mauro Magistrati, presidente Anpi Provinciale di Bergamo – il ritorno dei fascisti in Europa, il contesto sociale e politico del Vecchio continente appare frastagliato come forse non lo era mai stato dalla nascita dell’Unione Europea. In questo clima di incertezza si consolidano parole d’ordine che richiamano alla memoria i progetti autoritari delle destre reazionarie e nazionaliste del secolo scorso. Pur presentandosi talvolta con un tratto rivoluzionario e per questo seduttivo, il fenomeno del sovranismo – nelle sue varie declinazioni – si afferma di fatto come lo strumento che apre la strada a nuove e sempre più egemoniche forme di xenofobia, razzismo, discriminazione”.

“Un numero sempre maggiore di persone si dichiara, senza più provare alcun senso del pudore, fascista o nazista – prosegue Magistrati -. Per questo, come Anpi provinciale di Bergamo, siamo convinti che l’intuizione di quattro anni fa – quando per la prima volta abbiamo organizzato una serie di incontri volti ad approfondire la conoscenza del fenomeno delle nuove destre in Europa e in Italia – sia valida oggi come allora e meriti dunque di essere riproposta. Riteniamo infatti che i valori
della nostra Associazione siano incompatibili con il crescente clima di odio e individualismo che emerge dal dibattito pubblico; e che sia dunque necessario studiare il presente – talvolta guardando anche al passato e alle sue rappresentazioni – per dotarsi dei mezzi utili a combattere nel quotidiano la lotta per la solidarietà, i diritti, la libertà, l’antifascismo e la democrazia. È con questo spirito che Anpi Provinciale di Bergamo rinnova il proprio impegno, promuovendo il quarto ciclo di Macerie”.

Ecco il programma:
1. lunedì 14 ottobre 2019 — ore 21 Fondazione Serughetti — Centro La Porta, Viale Papa Giovanni XXIII, 30 — Bergamo.
Curve pericolose: neofascismo e criminalità allo stadio. Incontro con Saverio Ferrari, scrittore e fondatore dell’Osservatorio democratico sulle nuove destre. Modera V. Lobanovski. Con la collaborazione della Sezione Anpi Bergamo Città;

2. lunedì 21 ottobre 2019 — ore 21 Sede ex Palazzo Comunale, Via Papa Giovanni XXIII, 127 — Calcio.
Prima di Piazza Fontana. La prova generale (Laterza 2019). Presentazione del libro di Paolo Morando, giornalista. Modera Luciana Bramati, Vicepresidente ISREC di Bergamo. Con il Patrocinio del Comune di Calcio e la collaborazione della Sezione Anpi di Calcio;

3. lunedì 11 novembre 2019 — ore 21 Biblioteca Comunale “M.G. Brignone”, Piazza Vittorio Veneto, 9 — Gandino.
Mussolini ha fatto anche cose buone. Le idiozie che continuano a circolare sul fascismo (Bollati Boringhieri 2019).
Presentazione del libro di Francesco Filippi, storico. Modera Mauro Magistrati, Presidente Anpi Provinciale di Bergamo Con il Patrocinio del Comune di Gandino e
la collaborazione della Sezione Anpi Valgandino.

Aderiscono a Macerie. Il ritorno dei fascisti in Europa: Acli Provinciali di Bergamo, Arci Bergamo, Biblioteca “Di Vittorio” Cgil Bergamo, Centro La Porta “Fondazione Serughetti”, Comitato Bergamasco Antifascista, Isrec Bergamo.

Macerie_2019

© Riproduzione riservata

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di BergamoNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.