BergamoNews.it - Bergamonews notizie in tempo reale da tutta Bergamo e provincia: cronaca, politica, eventi, sport ...

In Bergamasca i corsi di formazione gratuiti per aziende agricole

Organizzati da Azienda Bergamasca Formazione nell’ambito del Programma europeo di Sviluppo Rurale 2014-2020. L’iniziativa si rivolge a un territorio molto ampio, che corrisponde a circa il 70% della provincia di Bergamo: sono coinvolti oltre 100 comuni e 1.407 imprese

Ventitré corsi di formazione gratuiti per l’attività di alpeggio e l’allevamento, le colture agricole e la valorizzazione dei prodotti: li organizza ABF – Azienda Bergamasca Formazione a partire dal prossimo novembre, per poi proseguire nel 2020. L’Azienda Speciale della Provincia di Bergamo si è aggiudicata i tre bandi “Operazione 1.1.01 – Formazione e acquisizione di competenze” indetti dal Gal (Gruppo d’azione locale) Valle Brembana 2020, dal Gal Colli di Bergamo e Canto Alto e dal Gal Valle Seriana e dei Laghi Bergamaschi.

L’iniziativa, rivolta a enti di formazione professionale accreditati da Regione Lombardia, rientra nel Programma di Sviluppo Rurale 2014-2020 promosso dal Fondo Europeo Agricolo per lo Sviluppo Rurale.

Possono partecipare imprenditori, coadiuvanti familiari e lavoratori subordinati delle aziende agricole che hanno sede nelle zone interessate dai diversi Gruppi d’azione locale.

L’iniziativa si rivolge ad un territorio molto ampio, che corrisponde a circa il 70% della provincia di Bergamo per un totale di oltre 100 comuni coinvolti: è inclusa la stragrande maggioranza dei comuni della Valle Brembana, della Valle Seriana, della Val Cavallina e del Sebino e i comuni di Almè, Villa d’Almè, Paladina, Sorisole, Ponteranica, Torre Boldone e Ranica. Sono 1.407 le aziende agricole interessate, così suddivise: 497 fanno parte del Gal Valle Brembana 2020, 790 del Gal Valle Seriana e dei Laghi Bergamaschi e 120 del Gal Colli di Bergamo e Canto Alto.

abf bergamo

L’obiettivo dell’attività formativa è diffondere nuove conoscenze professionali, che possono consentire agli addetti del settore agrozootecnico di rimanere al passo con le nuove sfide del mercato: ottenere produzioni casearie di migliore qualità, con minor scarto e più rispondenti alle esigenze degli acquirenti, gestire le superfici a pascolo con maggiore consapevolezza naturalistica, aumentare le produzioni biologiche, potenziare la capacità degli addetti di farsi promotori delle proprie produzioni e fornire strumenti per un approccio più aperto al turismo rurale.

Il Presidente ABF Damiano Amaglio sottolinea: “Tutto il dibattito economico oggi ruota attorno al tema dell’economia circolare e non dobbiamo dimenticare che la prima vera forma umana di economia verde è stata l’agricoltura tradizionale. La sfida allora è trovare un nuovo equilibrio tra tradizione e innovazione, da subito, grazie alle nuove conoscenze ed alla tecnologia, con un occhio attento alla dimensione umana integrale. Sono passati 4 anni dalla pubblicazione della Laudato Si’ di Papa Francesco, direi che i tempi sono maturi. Con questi corsi offriamo un’opportunità anche a quei territori in cui fare impresa e creare lavoro è più difficile, partendo dalla montagna. Del resto il mandato ricevuto dal Presidente Gafforelli è chiaro: Abf c’è e intende presidiare tutto il territorio, senza lasciare indietro nessuno. Evidentemente per farlo bisogna aprirsi sempre più al territorio perché solo ascolto e confronto permettono di costruire un’offerta formativa efficace e solida”.

I corsi di formazione gratuiti per aziende agricole sono stati presentati da Azienda Bergamasca Formazione durante una conferenza stampa nella sala Olmi della Provincia di Bergamo. Oltre al presidente ABF Damiano Amaglio e al direttore ABF Daniele Rota, sono intervenuti Marco Redolfi, delegato della Provincia di Bergamo a Giovani e sport, Ambiente, Parchi e riserve, Patrizio Musitelli, direttore Gal Valle Brembana 2020, Mario Castelli, presidente Gal Colli di Bergamo e Canto Alto, Luigi Bettoli, presidente Gal Valle Seriana e dei Laghi Bergamaschi, Giuseppe Paro, Coldiretti Bergamo, Piero Bonalumi, vicedirettore Confagricoltura Bergamo, Erminio Salcuni, responsabile ABF Bergamo, Martina Carrara, responsabile ABF Clusone, Mara Milesi, responsabile ABF San Giovanni Bianco, Niccolò Carretta, Consigliere regionale.

Martedì 5 novembre inizieranno i primi corsi organizzati dal Gal Valle Brembana 2020 e dal Gal Colli di Bergamo e Canto Alto. Lunedì 2 dicembre al via i corsi organizzati dal Gal Valle Seriana e dei Laghi Bergamaschi. Per informazioni sulle modalità di iscrizione contattare le sedi ABF e i Gal interessati.

© Riproduzione riservata

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di BergamoNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.