BergamoNews.it - Bergamonews notizie in tempo reale da tutta Bergamo e provincia: cronaca, politica, eventi, sport ...

Ottocento: vent’anni dopo ancora insieme

Per celebrare i 20 anni del loro viaggio insieme alle canzoni di Faber gli Ottocento si ritroveranno, sabato 12 ottobre, ore 21.30, sul palco del Teatro Serassi di Villa d’Almè

Più informazioni su

Il tempo, si sa, è relativo. Sembrano trascorse non molte lune da quando due ragazzi di Seriate, Marco Pesenti e Alessandro Lampis, fondavano una band per omaggiare il grande Fabrizio De Andrè. Sembra ieri, ma sono passati vent’anni da quando sono nati gli Ottocento. Marco Pesenti alla voce, Alessandro Lampis alla batteria, Fernando Tovo alle chitarre, Andrea Gustinetti al basso, Luigi Suardi alle tastiere, Vincenzo Albini al violino: non sono più dei ragazzi ormai, ma rimangono fedeli alla linea, sempre “ostinata e contraria”.

Per celebrare i 20 anni del loro viaggio insieme alle canzoni di Faber gli Ottocento si ritroveranno, sabato 12 ottobre, ore 21.30, sul palco del Teatro Serassi di Villa d’Almè con molti dei musicisti che nella loro storia sono stati una presenza significativa come parte del gruppo o come compagni di viaggio in serate speciali.

Oltre all’amore per la musica, la poesia e il profondo messaggio sociale di De André gli Ottocento hanno fatto del legame di amicizia la cifra del loro suono, compatto e comunicativo. Nei vent’anni hanno riproposto l’intero repertorio deandreiano, per antologie o per interi album, in teatri prestigiosi e piazze, dal loro territorio bergamasco a Genova, quella marinaia e nostalgica del Faber, ma anche generosa e spirituale di Don Gallo e della sua Comunità di San Benedetto al Porto, a cui dedicano, anche destinando parte dell’incasso della serata, questo nuovo concerto.

All’evento sarà presente la Tavola della Pace della Valle Brembana, associazione nata nel 2004 con l’obiettivo di organizzare momenti di riflessione e di dibattito aperti alla cittadinanza, che curerà per l’occasione una mostra fotografica su Don Andrea Gallo.

È possibile prenotare i biglietti sul sito http://www.ottocento.org/teatro.php, parte del ricavato delle vendite sarà devoluto alla comunicata di San Benedetto al Porto fondata da Don Gallo.

© Riproduzione riservata

Più informazioni su

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di BergamoNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.