BergamoNews.it - Bergamonews notizie in tempo reale da tutta Bergamo e provincia: cronaca, politica, eventi, sport ...

Val Brembilla, cade da 4 metri: Vincenzo muore in cantiere a 57 anni

Vincenzo Caccia di Cazzano era titolare e artigiano di un'impresa edile del suo paese

La provincia di Bergamo deve fare i conti con un altro morto sul lavoro. L’ennesima tragedia si è consumata nel pomeriggio di venerdì 4 ottobre in via Sottocamorone a Val Brembilla, dove Vincenzo Caccia, 57 anni, di Cazzano Sant’Andrea, ha perso la vita in seguito a una caduta da un terrapieno a quattro metri d’altezza.

L’uomo, titolare e artigiano di un’impresa edile, la EDIL C.P. con sede proprio a Cazzano, stava eseguendo dei lavori in un’azienda agricola del paese brembano. Intorno alle 14, a poche ore dal termine della giornata e della settimana lavorativa, l’infortunio mortale.

Val Brembilla, cade da 4 metri: Vincenzo muore in cantiere a 57 anni

Sul posto sono intervenuti l’elisoccorso da Bergamo e un’ambulanza, ma per il 57enne, trovato in arresto cardiocircolatorio, non c’è stato nulla da fare. Presenti sul posto, per verificare le cause dell’accaduto, i carabinieri della compagnia di Zogno e i tecnici dell’Agenzia di Tutela della Salute di Bergamo.

Secondo quanto spiegato dall’Ats, Caccia stava procedendo a compattare una gettata di calcestruzzo appena effettuata all’interno di due pannelli prefabbricati. L’uomo stava utilizzando un apposito vibratore posizionandosi sopra il cordolo dei pannelli, senza alcuna opera provvisionale (ponteggio o altro) a protezione, quando è precipitato da un’altezza di quattro metri procurandosi lesioni mortali.

“È importante sottolineare – spiega Sergio Piazzolla, responsabile Area Specialistica Igiene e Sicurezza del Lavoro dell’Ats – che la caduta dall’alto è purtroppo una delle modalità più ricorrenti per gli infortuni mortali in Regione Lombardia e, particolarmente, in edilizia.

A scopo preventivo – prosegue Piazzolla – è bene ricordare che i lavori in altezza, in genere quelli dove il lavoratore opera sopra i 2 metri, vanno eseguiti con l’utilizzo di adeguati dispositivi anticaduta, che siano di tipo individuale, come l’imbragatura che va indossata dall’operatore e collegata al sistema di aggancio e trattenuta, o di tipo provvisionale, come il ponteggio o il trabattello con parapetti di sicurezza”.

© Riproduzione riservata

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di BergamoNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.