BergamoNews it - Bergamonews notizie in tempo reale da tutta Bergamo e provincia: cronaca, politica, eventi, sport ...

L’assessore Magoni consegna 700 borracce agli alunni dell’Isola Bergamasca

"Donare ai bambini e ai ragazzi queste borracce è un atto concreto verso la riduzione dell’utilizzo di plastica ed aumentare la consapevolezza dei più piccoli sulle tematiche ecologiche"

“Sensibilizzare le nuove generazioni al rispetto del pianeta significa investire sul futuro dei nostri figli. I ragazzi devono diventare gli ambasciatori della difesa dell’ambiente”. È questo il commento di Lara Magoni, assessore regionale al Turismo, Marketing Territoriale e Moda, che giovedì mattina, insieme ai sindaci di Cisano Bergamasco, Andrea Previtali, di Torre de’ Busi, Eleonora Ninkovic, all’assessore al Turismo di Sotto il Monte, Deborah Biffi, e ai rappresentanti degli istituti scolastici territoriali, ha partecipato alla distribuzione di borracce “plastic free” ad oltre 700 alunni delle scuole elementari e medie del territorio.

“Donare ai bambini e ai ragazzi queste borracce – ha aggiunto l’assessore regionale – è un atto concreto verso la riduzione dell’utilizzo di plastica ed aumentare la consapevolezza dei più piccoli sulle tematiche ecologiche. Una scelta lungimirante per crescere degli adulti più attenti e responsabili; un’iniziativa davvero importante e sono certa che molte altre amministrazioni comunali vorranno seguire”.

In totale, saranno oltre 1.200 le borracce distribuite anche nei prossimi giorni, comprese quelle ai partecipanti del percorso “Sulle orme del Papa buono” in programma il prossimo 14 ottobre. Una camminata per ripercorrere i sentieri che il giovane Angelo Roncalli compiva a 10 anni per andare a scuola: da Sotto il Monte Giovanni XXIII sino alle colline del Canto, giungendo successivamente a Pontida e proseguendo al Collegio di Celana. La camminata è una delle iniziative che rientrano nel progetto “Sulle orme del Papa buono”, finanziato da Regione Lombardia nell’ambito del bando “Viaggio #inLombardia”.

Il progetto, presentato dai Comuni di Cisano Bergamasco, Sotto il Monte Giovanni XXIII e Torre de’ Busi, ha ottenuto un contributo regionale di 46.757,60 euro, a fronte di un investimento di 80 mila euro. L’obiettivo è promuovere la Via Giovannea, con un mix di offerte turistiche in grado di coniugare l’accoglienza con funzioni culturali, religiose e naturalistiche.

(La foto è di Shrey Gupta)

© Riproduzione riservata

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di BergamoNews it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.