BergamoNews.it - Bergamonews notizie in tempo reale da tutta Bergamo e provincia: cronaca, politica, eventi, sport ...

Magnetti Building forma 1.200 professionisti nel 1° semestre 2019

La formazione è da sempre nel DNA di Magnetti Building, che ha presenziato nel primo semestre 2019 ai 6 convegni organizzati da InfoProgetto nelle città di Cagliari, Bergamo, Milano Marittima, Como e Firenze.

Magnetti Building, azienda specializzata nel settore della prefabbricazione e dell’edilizia, ha inaugurato la prima parte del 2019 con un ricco programma di convegni, ai quali ha partecipato grazie alla partnership con InfoProgetto, che dal 2006 organizza workshop per il mondo dell’architettura e della progettazione.

Un percorso formativo che ha toccato le città di Cagliari, Bergamo, Bologna, Milano Marittima, Como e Firenze, consentendo a Magnetti Building il contatto diretto con oltre 1.200 professionisti del settore. La formazione non si ferma, è già pronto un nuovo incontro dal titolo “Costruire un edificio, dalla progettazione alla realizzazione”, con il patrocinio del Collegio dei Geometri di Bergamo, che si terrà il 3 ottobre a Carvico, all’interno della sede aziendale.

Il 2019 chiuderà infine a Milano il 5 dicembre, nuovamente sponsor di uno dei convegni firmati InfoProgetto. Tutti gli eventi in programma garantiscono Crediti Formativi Professionali ai professionisti partecipanti.

Il tour formativo è partito quindi il 26 marzo a Cagliari, con il convegno “Elementi di design e contract”, focalizzato sulla progettazione e sugli allestimenti per residenziale, hospitality e retail, replicato poi il 9 maggio a Milano Marittima. L’itinerario ha proseguito verso il Kilometro Rosso di Bergamo, con il workshop dal titolo “Involucro Edilizio – Complessità, norme e tecniche progettuali”, tenutosi il 28 marzo e ripresentato a Bologna il 16 aprile.

Tappa successiva è stata poi quella di Como, dove il 13 giugno si è tenuto il convegno “Architettura e sistemi costruttivi”, grazie al quale i partecipanti hanno ottenuto risposte in merito alle complessità delle soluzioni tailor made. Le attività dei convegni del primo semestre si sono poi concluse il 26 giugno a Firenze con “La moda del costruire”, un incontro ricco di tavole rotonde, tra cui l’intervento di Thomas Arrigoni – Key Account di Magnetti Building, che ha coinvolto il pubblico su temi di grande tendenza.

Evento MB Carvico

Dopo la pausa estiva, il percorso formativo riprenderà il 3 ottobre 2019, data in cui Magnetti Building aprirà le porte della propria azienda a Carvico, dove i partecipanti potranno visitare la fabbrica automatizzata a ciclo chiuso, che consente di eliminare la gestione degli scarti in discarica e recuperare totalmente le materie prime impiegate durante il processo produttivo, trasformandoli da rifiuto in risorsa. Un progetto che Magnetti Building ha intrapreso con grande entusiasmo, a conferma di un costante impegno aziendale verso la sostenibilità. Con la realizzazione di questo convegno, l’azienda dimostra a tutti i partecipanti di essere sempre pronta a nuove sfide, alla ricerca di soluzioni e tecnologie rispondenti alle moderne esigenze di risparmio energetico e impatto ambientale, nel pieno rispetto delle normative vigenti. Sostenibilità e innovazione tecnologica saranno quindi i capisaldi dell’incontro, che assicura a tutti gli iscritti 4 Crediti Formativi Professionali.

Magnetti Building mette quindi al servizio dell’edilizia contemporanea tutto il proprio know-how, sempre in evoluzione grazie al prezioso lavoro di Ricerca & Sviluppo, alla costante ricerca di materiali innovativi e alla collaborazione assidua con Università di prestigio. Il tour con i suoi convegni e workshop conferma quindi l’impegno di Magnetti Building verso la formazione e la volontà dell’azienda di condividere e trasferire conoscenze tecniche innovative non solo al proprio interno, ma anche a partner e professionisti del settore.

© Riproduzione riservata

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di BergamoNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.