BergamoNews.it - Bergamonews notizie in tempo reale da tutta Bergamo e provincia: cronaca, politica, eventi, sport ...

Crescita, autonomia e sostenibilità, l’appello di 250 sindaci lombardi al Governo: “più attenzione ai Comuni”

Condivisone e confronto con i territori come metodo di lavoro, sabato 28 settembre a Nembro il primo Forum degli amministratori democratici e civici della Lombardia.

Duecentocinquanta tra sindaci e amministratori democratici e civici della Lombardia si sono dati appuntamento sabato 28 settembre a Nembro, all’auditorium Modernissimo, per il Forum organizzato dal Partito Democratico.

Al centro della mattinata, la condivisione delle buone pratiche e i temi della sostenibilità, della semplificazione e, soprattutto, dell’autonomia regionale e comunale, uniti ad una richiesta di maggior peso delle realtà locali nell’agenda politica nazionale. A dare il benvenuto, il Sindaco di Nembro Claudio Cancelli, che ha ricordato come “in tutti i territori amministrati dal centrosinistra i sindaci hanno offerto modelli di partecipazione e di costruzione della convivenza che sarebbe auspicabile allargare ad un livello superiore, come modello di democrazia partecipata”.

250 sindaci pd a nembro

In apertura, il segretario regionale del PD Vinicio Peluffo: “Inauguriamo l’anno politico con questa giornata che sancisce un impegno: valorizzare e sostenere il lavoro quotidiano dei sindaci, riconoscendogli dignità e protagonismo non solo a livello locale ma anche in un’ottica nazionale”.

“Perché i Comuni sono la spina dorsale del Paese – ha detto Davide Casati, segretario provinciale del PD –, e i sindaci un grande patrimonio per il centrosinistra, quello che ci ha permesso di tener testa a Salvini nel momento di suo massimo consenso’.

Le istanze snocciolate dai relatori nel corso della mattinata sono tante: dalla potenzialità della green economy come nuovo motore di sviluppo e crescita delle città, ai bisogni di una cittadinanza che invecchia, dalla fusione dei piccoli comuni, che deve restare volontaria ma va incentivata, fino al tema dell’autonomia che vede d’accordo l’80% degli italiani e il 75% degli elettori PD secondo i dati Ipsos illustrati nel corso del Forum.

250 sindaci pd a nembro

“Quella che auspichiamo – ha spiegato il capogruppo del PD in consiglio regionale Fabio Pizzul “è un’autonomia collaborativa, non rivendicativa. Un’autonomia che permette semplificazione e prossimità, e non che reclama solo risorse e discrezionalità di spesa”. Una autonomia dei territori, utile alle Regioni e alle amministrazioni, che nulla ha a che vedere con la rivendicazione del residuo fiscale.

250 sindaci pd a nembro

“Un’autonomia differenziata – gli fa eco il sindaco di Bergamo e coordinatore del Forum Sindaci PD Giorgio Gori –, che è spinta alla sussidiarietà, al trasferimento di competenze e responsabilità a livelli più vicini ai cittadini”. Poi si rivolge ai suoi del Nazareno: “dobbiamo trovare punti di innesto nel partito, è il momento di aprire gli organi decisionali del PD anche a chi rappresenta i territori”.

Virginio Brivio, sindaco di Lecco e presidente di ANCI Lombardia, ha sottolineato l’importanza dell’appuntamento del 12 ottobre, con l’elezione del nuovo presidente “Perché sarà il principale interlocutore dei comuni nei rapporti con il Governo”.

250 sindaci pd a nembro

Conclude i lavori Antonio Misiani, fresco di nomina a Viceministro dell’economia, che promette: “Questo sarà il governo del green new deal, che rimetterà il Paese sul sentiero dello sviluppo sostenibile, sociale e ambientale, che taglierà le tasse ai redditi medi e bassi. Dobbiamo riorganizzare il fisco e lavorare sulla modernizzazione del welfare. Gli enti locali sono protagonisti di questa sfida. Il compito del PD, dei riformisti del centrosinistra, è ricostruire quei legami di fiducia che si sono persi. E nei territori ci sono le energie per ripartire”.

250 sindaci pd a nembro

Quello di oggi ha tutta l’aria di essere solo il primo di una serie di momenti che i sindaci democratici si ritaglieranno per un confronto e uno scambio periodico, e anche per incalzare il governo sui temi a loro cari. E lo dice senza troppi giri di parole Matteo Ricci, sindaco di Pesaro e Presidente di Legautonomie: “Una delle carte migliori che abbiamo da giocarci per battere le destre e i populismi sono i sindaci e gli amministratori polari”. Nessuno spazio a discorsi sul nuovo partito di Matteo Renzi, “perché i sindaci aggregano, non dividono”, chiosa Ricci, che lancia dal palco di Nembro il primo ‘Festival delle città’, in agenda dal 1 al 4 ottobre a Roma. Perché la carica dei sindaci è appena partita, e non accenna a fermarsi.

250 sindaci pd a nembro

© Riproduzione riservata

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di BergamoNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.