BergamoNews.it - Bergamonews notizie in tempo reale da tutta Bergamo e provincia: cronaca, politica, eventi, sport ...

Gori agli atalantini: “Idioti quelli che hanno rivolto insulti razzisti a Dalbert”

"Sono pochi ma grandissimo è il danno che provocano all’immagine del tifo nerazzurro"

“Idioti: non posso definire in altro modo i pochi tifosi atalantini che durante la partita con la Fiorentina hanno rivolto insulti razzisti al giocatore Dalbert, provocando la temporanea sospensione dell’incontro”.

Il sindaco di Bergamo Giorgio Gori rincara la dose dopo le parole del collega di Parma Federico Pizzarotti (“Mi auguro che questi incivili vengano individuati e cacciati per sempre dagli stadi italiani”) nel commentare i fatti accaduti durante Atalanta-Fiorentina (giocata al Tardini di Parma), quando dei presunti cori razzisti nei confronti di Dalbert hanno costretto l’arbitro Daniele Orsato a interrompere il match per tre minuti.

La partita è poi proseguita regolarmente, con le autorità che, attraverso lo speaker dello stadio, hanno avvertito la tifoseria di casa (quella bergamasca) che un altro episodio simile avrebbe comportato la sospensione della gara.

“Sono pochi – prosegue Gori – ma grandissimo è il danno che provocano all’immagine del tifo nerazzurro, perché infangano un pubblico che da sempre si caratterizza per sportività e rispetto dei valori di uguaglianza.

Non è Parma che ne risulta “sporcata”, come ha sostenuto il sindaco Pizzarotti: Parma ci ha accolti con cordialità e i suoi valori non sono in discussione; il vero sfregio, per colpa di un pugno di cretini, lo subiscono l’Atalanta e i suoi tantissimi tifosi, e in qualche modo tutta Bergamo. Siamo noi quindi i primi a dire “vergognatevi!” ai protagonisti dell’episodio di domenica, mentre rinnoviamo l’impegno a combattere ogni forma di razzismo”.

© Riproduzione riservata

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di BergamoNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.