Fanaost, il formaggio norvegese che ha trionfato ai World Cheese Awards 2018 - BergamoNews
Informazione Pubblicitaria

FORME News

L'ultimo vincitore

Fanaost, il formaggio norvegese che ha trionfato ai World Cheese Awards 2018

Alla scoperta del formaggio che ha vinto i campionati mondiali dello scorso anno, e che sono in arrivo a Bergamo il 18 e 19 ottobre

Quando hanno annunciato che il vincitore era lui, l’allevatore Jørn Hafslund non voleva credere alle proprie orecchie. Il suo Fanaost, un formaggio di tipo gouda, ha letteralmente sbaragliato una concorrenza fatta di 3472 avversari, aggiudicandosi la 31^ edizione dei World Cheese Awards.

World Cheese Awards che ora sbarcano a Bergamo, per la prima (storica) volta, il 18 e il 19 ottobre nell’ambito dell’evento di Forme.

World Cheese Awards
Il formaggio vincitore dei Wca 2018

Prodotto dal maestro caseario norvegese Ostegården, Fanaost arriva da una mandria di sole 12 mucche in una fattoria situata a meno di 20 km da Bergen, nella Norvegia occidentale

Si tratta di un formaggio a pasta dura, dalla struttura leggermente granulosa, dal sapore deciso e dalla piacevole dolcezza.

L’allevatore Jørn Hafslund dà il merito alle 14 diverse erbe che crescono sulle montagne vicine per la complessità degli aromi del suo formaggio, che regala un magnifico connubio di note dolci e salate.

leggi anche
  • Alla fiera
    World Cheese Awards: cosa sono gli “Oscar dei formaggi” che si disputeranno a Bergamo
    World Cheese Awards

World Cheese Awards sarà uno dei grandi appuntamenti della quarta edizione di Forme, l’evento che dal 17 al 20 ottobre prossimi renderà Bergamo la capitale europea del formaggio.

leggi anche
  • Forme 2019
    Diario di un assaggiatore di formaggi: che esperienza ai World Cheese Awards
    Formaggi
commenta

NEWSLETTER

Notizie e approfondimenti quotidiani sulla tua città.

ISCRIVITI

Per favore, disabilita AdBlock per continuare a leggere.

Bergamonews è un quotidiano online gratuito che non riceve finanziamenti pubblici: l’unica fonte di sostegno del nostro lavoro è rappresentata dalle inserzioni pubblicitarie, che ci permettono di esistere e di coprire i costi di gestione e del personale.
Per visualizzare i nostri contenuti, scritti e prodotti da giornalisti a tempo pieno, non chiediamo e non chiederemo mai un pagamento: in cambio, però, vi preghiamo di accettare la presenza dei banner, per consentire a Bergamonews di restare un giornale gratuito.
Vuoi continuare a leggere BergamoNews senza pubblicità? Scopri come su bergamonewsfriends.it