BergamoNews.it - Bergamonews notizie in tempo reale da tutta Bergamo e provincia: cronaca, politica, eventi, sport ...

Concorso riqualificazione ex consorzio agrario: presentati 48 progetti

Si è chiusa la prima fase: l'Ordine degli architetti soddisfatto della partecipazione

Il 23 settembre 2019 si è chiusa la prima fase del Concorso di progettazione per la riqualificazione dell’ex Consorzio agrario di Bergamo. Sono pervenute 48 proposte progettuali.

Entro il prossimo 28 settembre la giuria – composta da Sara Marini (Università IUAV di Venezia), Ruggero Tropeano (Università della Svizzera Italiana), Vincenzo Corvino (architetto), Giuseppe Colavitti (Università degli Studi dell’Aquila, Università LUISS Guido Carli di Roma), Emilio Lombardini (rappresentante del soggetto banditore) – selezionerà le cinque migliori proposte progettuali da ammettere alla seconda fase.

Il concorso si concluderà con una graduatoria di merito e con l’attribuzione dei premi (dal 1° al 5° classificato).

Una volta conclusa la procedura di concorso verranno affidati al vincitore, tramite incarico diretto, lo sviluppo dei successivi livelli di progettazione, il coordinamento della sicurezza e la Direzione Lavori.

Al di là del successo dell’iniziativa, testimoniato dal numero di accessi al sito del CNAPPC per scaricare il bando, la società DOSS e l’Ordine degli Architetti di Bergamo si dichiarano pienamente soddisfatti per l’attenzione e l’interesse che la proposta ha suscitato.

Ora, attraverso la seconda fase, verrà individuata la soluzione che definirà la migliore strategia di sviluppo per riqualificare e rigenerare il sito, nella prospettiva di un sistema urbano integrato.

Considerato il numero elevato di proposte pervenute, alla giuria spetta un complesso lavoro di valutazione che terrà in considerazione la grande importanza dell’operazione per l’intera comunità urbana, vera destinataria, nelle intenzioni dei promotori, di un programma di recupero basato sulla partecipazione e sulla condivisione secondo un modello virtuoso di cooperazione pubblico-privato.

© Riproduzione riservata

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di BergamoNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.