BergamoNews.it - Bergamonews notizie in tempo reale da tutta Bergamo e provincia: cronaca, politica, eventi, sport ...

Campionato Italiano di corsa in montagna, titoli per Cesare Maestri e Alain Cavagna

Il trentino dell'Atletica Valli Bergamasche Leffe si è imposto fra i senior, mentre il 18enne di San Pellegrino Terme si è messo in luce fra gli juniores

Dominio bergamasco alla Castle Mountain Running, competizione valida come seconda e ultima prova del Campionato Italiano di corsa in montagna.

A mettersi in luce nella mattinata di domenica 22 settembre è stato Cesare Maestri che, dopo il successo a Recoaro, si è imposto anche ad Arco conquistando il primo titolo in carriera.

Al comando sin dalle primi chilometri, il portacolori dell’Atletica Valli Bergamasche Leffe è rimasto presto solo inseguito prima da Bernard Dematteis (Corrintime) e poi dalla coppia dell’Atletica Valle Brembana composta da Nadir Cavagna e Alex Baldaccini.

In grado di aumentare progressivamente il proprio vantaggio, l’ingegnere trentino ha percorso i 10 chilometri del tracciato in 40’08” con 11 secondi sul 24enne di San Pellegrino Terme e 15 sul 31enne di San Giovanni Bianco.

“Ci tenevo particolarmente al titolo italiano assoluto e dopo la vittoria nella prima prova, sentivo di potercela fare e credo di essermi espresso al meglio – ha dichiarato Maestri ai microfoni di Fidal.it -. Certo, contro avversari di questo rango non è possibile dare nulla per scontato e solo sul rettilineo finale mi sono concesso di allentare la pressione. Ora spero di mantenere questo stato di forma fino a novembre, per presentarmi al meglio ai Campionati Mondiali”

Quarto posto per Xavier Chevrier (Atletica Valli Bergamasche Leffe), mentre Matteo Bonzi ha colto la piazza d’onore fra i cadetti.

Fra gli juniores monologo dell’alfiere della formazione zognese Alain Cavagna che si è imposto con il tempo di 19’35” davanti a Giacomo Bruno (Atletica Pinerolo) e Luca Merli (Valchiese), chiudendo così in testa la competizione tricolore.

“La Castle Mountain Running è una delle gare che più amo e poter gioire per vittoria e titolo italiano al termine di una giornata così avvincente mi regala davvero una sensazione fantastica” ha osservato il vicecampione europeo.

In campo femminile ottima prestazione per Gaia Colli (Atletica Valle Brembana) che, grazie al terzo posto ottenuto all’ombra del castello, è salita sul secondo gradino del podio nazionale.

Foto Mattia Rizzi

© Riproduzione riservata

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di BergamoNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.