La delegazione

Atreju 2019: a Roma con la Meloni, Salvini e Orban anche i bergamaschi di FdI

Il coordinatore provinciale Daniele Zucchinali: "Si torna con la consapevolezza che Fratelli d'Italia cresce in tutti i sondaggi, essendo ormai la seconda forza del centrodestra"

C’era anche una delegazione di Fratelli d’Italia Bergamo a Roma per l’edizione 2019 di Atreju, guidata dall’assessore regionale al turismo, moda e marketing territoriale Lara Magoni e dal coordinatore provinciale Daniele Zucchinali. Fra i presenti il consigliere provinciale Demis Todeschini, il sindaco di Onore Michele Schiavi e il consigliere comunale di Bergamo Andrea Tremaglia.

Un momento di condivisione e confronto entusiasmante, arricchito da un parterre di ospiti eccezionale. Dalle massime espressioni delle categorie produttive (fra cui il bergamasco Paolo Agnelli) agli esponenti della politica nazionale (Meloni, Salvini e Conte) e internazionale. Tra tutti Viktor Orban (primo ministro ungherese), che si è emozionato quando la platea, spontaneamente, ha intonato la canzone “Avanti ragazzi di Buda”, poi Zahradil (presidente dell’ECR Party, i conservatori europei), Baudet (presidente del Forum voor Democratie, dei Paesi Bassi) e lo spagnolo Abascal (presidente di VOX).

“Quest’anno ad Atreju c’era qualcosa di magico, di diverso. Sarà stata la massiccia partecipazione a sostegno del nostro Presidente Giorgia Meloni che con coraggio e coerenza tiene testa nei dibattiti politici – afferma Lara Magoni -. Sicuramente il profilo dei relatori ha trascinato l’entusiasmo di tutti noi nel voler fortemente un Governo diverso che rappresenti il volere del popolo. Il tutto si è avvalso di una cornice meravigliosa nel cuore di Roma vestito all’occasione di un bellissimo tricolore”.

“Si torna a Bergamo con la consapevolezza che Fratelli d’Italia cresce in tutti i sondaggi, essendo ormai la seconda forza del centrodestra e aggrega mondi nuovi perché mantiene e difende la propria identità e le proprie idee. Ma soprattutto – conclude Zucchinali – come dimostrato dalla piazza dinnanzi a Montecitorio due settimane fa, sta in mezzo alla gente con coerenza, a difesa dell’interesse nazionale e dialoga alla pari con i protagonisti della politica internazionale”.

Vuoi leggere BergamoNews senza pubblicità?   Iscriviti a Friends! >>
commenta

NEWSLETTER

Notizie e approfondimenti quotidiani sulla tua città.

ISCRIVITI