BergamoNews.it - Bergamonews notizie in tempo reale da tutta Bergamo e provincia: cronaca, politica, eventi, sport ...

Gasp: “Turnover? Ilicic deve giocare, Muriel per ora bene quando entra”

"In Champions a Zagabria abbiamo subito come mai altre volte, ma ora pensiamo al campionato"

Guardare avanti. La ricetta del Gasp è questa: gli errori di Champions sono evidenti e fra dieci giorni se ne riparla, ma adesso bisogna pensare a fare bene con la Fiorentina. Palomino, Pasalic le probabili novità con Ilicic in campo e Muriel che riparte dalla panchina.

Ma sentiamo Gasperini: “A Zagabria abbiamo preso una scoppola e però adesso c’è un’altra partita, è innegabile che sia stato un episodio bruttissimo, ma adesso la concentrazione va sulle prossime partite. Abbiamo tante gare davanti, abbiamo avuto un giorno per leccarci le ferite però dobbiamo guardare avanti e non siano messi così male in campionato. Pensiamo al campionato”.

Ci sarà turnover? “Malinovskyi e Pasalic sono alternative pronte come Palomino, Muriel per ora va bene quando entra. Arana avrà bisogno di un ingresso graduale. Recuperiamo Castagne e anche Ibanez c’e. Ilicic? Niente turnover, ha bisogno di giocare: se sarà stanco esce”, sorride Gasp.

La Fiorentina? “Ha giocato un’ottima gara con la Juve e col Napoli, hanno cambiato tanto, hanno inserito un campione come Ribery, è una squadra da prendere con le molle. Quale Fiorentina vedremo? Bisognerebbe chiedere a Montella, se giocheranno col 4 3 3 non è una novità, ci siamo preparati a giocare anche contro questo”.

Tornando al ko di Champions… “Non ho detto che con la Dinamo fosse un problema di impatto ambientale…può essere che loro erano anche più avanti come condizione per le partite che hanno già sostenuto, loro avevano due marce in più in tutte le situazioni e, al di là dei meriti loro di intensità e qualità, noi siamo andati molto più piano del solito e abbiamo subito sempre. Forse come non mai: ci è capitato di perdere altre volte, ma stavolta la sensazione è più netta. Ora dopo la diagnosi troveremo la cura. Ma non siamo arrivati in Champions per snaturare il nostro modo di giocare. Non è però questione di modulo. E alla coppa penseremo più avanti”.

Problemi sulle fasce? “Alcune volte sì altre no… Ci sta” .

La Fiorentina ha giocato meno, ha avuto più tempo per prepararsi… “Chiaro che se giochi le coppe c’è un dispendio di energie, ma tra mercoledì e domenica solitamente siamo riusciti a gestirci. Ma non metto alibi di questo tipo e giocare mercoledì e domenica dovrebbe andare bene”.

Infine una considerazione sugli errori difensivi che si ripetono spesso: “Ce li portiamo dietro dall’inizio della stagione, a Zagabria il primo gol è molto simile a quello preso a Ferrara. Però cerchiamo di porre rimedio”.

© Riproduzione riservata

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di BergamoNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.