BergamoNews.it - Bergamonews notizie in tempo reale da tutta Bergamo e provincia: cronaca, politica, eventi, sport ...

Progetti virtuosi in montagna: Dossena fa da modello e porta la sua esperienza in Liechenstein

Il paese bergamasco, con ottimi risultati, da qualche anno sta realizzando un progetto di sviluppo sostenibile con e per i giovani, al fine di creare lavoro e opportunità sul territorio

Dossena, un piccolo comune montano bergamasco, che da qualche anno sta realizzando un progetto emblematico di sviluppo sostenibile per e con i giovani. Un progetto strutturato e complesso, che crea lavoro e opportunità sul territorio. Una serie di idee e progetti che, data la valenza del ritorno al territorio, riscontrano attenzione e supporto da parte delle organizzazioni superiori.

Proprio per questo motivo, “Alleanza delle Alpi”, la rete internazionale dei comuni montani, ha invitato il comune di Dossena, che ne fa parte (uno dei tre lombardi, oltre agli altri europei, che sono soci dell’organizzazione internazionale fondata da Cipra) a presentare la propria esperienza durante la conferenza tematica internazionale del 20 e 21 settembre a Triesenberg, in Liechenstein.

Il tema della conferenza è “Prospettive future-plasmare insieme uno spazio vitale per i giovani”. Quali sono le aspettative dei giovani nei confronti del proprio comune come centro di vita? Quali prospettive devono offrire i comuni per migliorare la qualità della vita dei loro abitanti?

Uno spazio vitale attraente è determinato da un trio bilanciato di infrastrutture economiche, ecologiche e sociali. I fattori che determinano tale situazione vanno dallo spazio abitativo, alle opportunità di lavoro, all’accessibilità dei beni per le necessità quotidiane, all’offerta di opportunità per il tempo libero, fino ad un ambiente intatto.

Tra le tematiche della conferenza vi è quella di creare identità con la propria regione: Per offrire una prospettiva ai giovani adulti, ai bambini e alle famiglie, è necessario un approccio integrato verso i comuni. Una comunicazione diretta ‘a tu per tu’ è altrettanto importante quanto la disponibilità a cambiare prospettiva e a sviluppare insieme soluzioni interessanti per un’ampia gamma di esigenze.

“Sono molto orgoglioso di essere stato chiamato a questa importante iniziativa – dice il sindaco Fabio Bonzi -. Abbiamo aderito a questa rete, fondata da Cipra, che da oltre 22 anni,  opera per rendere efficace il trattato internazionale ‘Convenzione delle Alpi’, perché sono fermamente convinto che le azioni possano concretizzarsi solo attraverso la rete. Lo scambio di esperienze con altri comuni, soprattutto internazionali, porta valore aggiunto e innovazione. Tant’è che nella mia attività di sindaco, costantemente cerco di operare in questa logica, a livello territoriale, ma anche sovracomunale e regionale. Ci credo davvero moltissimo”.

“Sono stato invitato dal sindaco a partecipare insieme a lui a questa conferenza – aggiunge Simone Locatelli, presidente di Revival-Gruppo Giovani Dossena -. Andrò in Liechenstein per testimoniare la ricaduta sui giovani che restano sul territorio se esiste una visione di sviluppo sostenibile. Abbiamo il supporto dell’Amministrazione Comunale che crede moltissimo nei nostri progetti. Crediamo che il nostro territorio possa dare molto e noi molto al territorio stesso”.

“Crediamo che l’ambito turistico sia un’ottima opportunità di sviluppo – conclude Walter Balicco, assessore al Turismo del Comune di Dossena -. Siamo già riusciti a creare diverse opportunità concrete, tra cui l’albergo diffuso gestito dalla cooperativa ‘I Rais’, di cui sono socio fondatore. Non abbiamo nulla da invidiare alle più rinomate località turistiche montane, e cito ad esempio le Miniere (Balicco è anche presidente dell’Associazione Miniere di Dossena, ndr), uno dei nostri fiori all’occhiello. Ma ci sono delle interessanti novità che arriveranno presto che faranno di Dossena, ancor di più, una località da visitare”.

Si parla molto di creare opportunità per contrastare lo spopolamento dei comuni montani, di rete, di sinergia e collaborazione. L’esempio di Dossena testimonia che queste parole non sono lontane dalla realtà, se gli attori principali sono i giovani, con salde radici, tradizioni e con l’esperienza dei grandi a fianco.

© Riproduzione riservata

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di BergamoNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.