BergamoNews it - Bergamonews notizie in tempo reale da tutta Bergamo e provincia: cronaca, politica, eventi, sport ...

Gli animali in musica protagonisti della rassegna Box Organi

Giunta alla quinta edizione, Box organi è la rassegna di concerti tra musica classica, jazz e letteratura ideata da Alessandro Bottelli e che vede protagonista l’organo Bossi Urbani 1889 della Chiesa Arcipresbiteriale di Lallio

Giunta alla quinta edizione, Box organi è la rassegna di concerti tra musica classica, jazz e letteratura ideata da Alessandro Bottelli che anima l’offerta culturale in quel di Lallio. Cifra distintiva dell’iniziativa l’approccio non usuale all’ascolto della musica per organo, contaminazioni jazz di professionisti degli strumenti più diversi e inedite intersezioni letterarie di scrittori contemporanei. Protagonista l’organo Bossi Urbani 1889 della Chiesa Arcipresbiteriale di Lallio, direzione artistica Alessandro Bottelli e voce recitante Federica Cavalli.

Al centro dell’attenzione quest’anno un tema piuttosto inusuale in musica, gli animali, ai quali sono dedicati brani musicali e narrativi, oltre a due eventi extra, una conferenza e un concerto-spettacolo pensato per i più piccoli. Bottelli, poeta, scrittore, organizzatore di eventi nel segno dell’originalità, non è nuovo a produzioni poetico-musicali a soggetto “faunistico” – ricordiamo il concerto “I Piccioni di Puccini” piccola storia poetico-zoologica della musica italiana, “Il Micio tutto riccio” episodi della vita di un “impiegatto”, la raccolta poetica “Animalocche” con destinazioni vocali e strumentali, gli “Animali quasi umani” poesie bonsai di soggetto ludico e “variamente animalesco” rese in musica.

La rassegna prende il via sabato 21 settembre alle 21 con gli animali d’acqua. Interprete Mirko Ballico, vincitore nel 2007 del premio organistico Paul Hofhaimer di Innsbruck, affiancato dal mezzosoprano Chiara Alloi, in un itinerario tra creature marine e sonorità oceaniche; l’armonica a bocca cromatica di Alberto Varaldo elaborerà reinventandoli alcuni temi d’organo mentre al pubblico sarà offerto l’ascolto del racconto inedito di Giuseppe Conte.

Sabato 28 settembre spazio agli animali di terra che saranno interpretati dalla scrittura di Elio Pecora e, per la parte musicale, da Ivan Ronda, organista e direttore di coro e orchestra allievo di Luigi Toja e di Jean Guillou, mentre alle tastiere dell’organo Hammond ci sarà Angelo Cultreri.

Sabato 5 ottobre terzo e conclusivo appuntamento, questa volta con gli animali dell’aria. Il concertista Manuel Tomadin, vincitore di concorsi organistici nazionali e internazionali tra cui il primo premio assoluto allo “Schnitger Organ competition” di Alkmaas-Holland 2011, mostrerà, promette Bottelli “come l’organo, al pari dell’orchestra, possa racchiudere al suo interno un vero e proprio zoo”. Il flauto traverso e il saxofono del senese Giulio Visibelli dialogheranno con le suggestioni dell’organo e ad arricchire gli spunti della serata ci penseranno le parole di Roberto Cognazzo nella forma di un originale racconto inedito a tema.

Le musiche delle tre serate saranno di autori classici quali Bach, Schubert, Ciaikovskij ma anche di sei organisti-compositori italiani che agli animali hanno dedicato composizioni ad hoc che vedranno a Lallio la prima esecuzione assoluta: Roberto Olzer, Guido Donati, Riccardo Castagnetti, Marco Mojana, Leonello Capodaglio e il giovane bergamasco Davide Mutti. “Ognuno di loro si è concentrato su un determinato animale” continua Bottelli “e lo ha reso attraverso il linguaggio che gli è più familiare: quello dei suoni”.

A latere si terrà una duplice conferenza, giovedì 26 settembre alle 21 alla Sala Oratorio S. Stefano, con l’organologo Giosuè Berbenni e l’ornitologo Roberto Rota, dal titolo “Natura e artificio. Dal canto degli uccelli alle onde del mare: quando i suoni del mondo ispirano i registri dell’organo”.

Domenica 6 ottobre alle 15, con replica alle 16.15, Box Organi propone un concerto-spettacolo pensato appositamente per i bambini dal titolo “Il geniale costruttore”, con Federica Cavalli e Francesco Cortinovis attori e Roberto Olzer all’organo.

Ingresso libero, per info 3385836380.

© Riproduzione riservata

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di BergamoNews it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.