BergamoNews.it - Bergamonews notizie in tempo reale da tutta Bergamo e provincia: cronaca, politica, eventi, sport ...

Sacchital acquista all’asta la Dupol di Zanica e conferma i 30 dipendenti

Scongiurata la grande paura: "Che l’azienda potesse cadere nelle mani di gruppi di speculatori, che si impossessassero del nome e delle macchine, lasciando poi solo macerie"

Salvaguardia di occupazione e produzione : il caso della Dupol Srl, azienda di Zanica specializzata nella lavorazione di carte speciali per l’industria alimentare e in imballaggi flessibili, ha avuto nell’ultima settimana la soluzione che dipendenti e Organizzazioni sindacali si aspettavano.

Sacchital , gruppo di Pregnana Milanese, ha avanzato in sede di asta giudiziaria, l’offerta utile per acquisire l’azienda, mantenendo tutti i 30 dipendenti, la sede produttiva e promettendo interventi e investimenti per riavviare una produzione che ha vissuto periodi difficoltosi.

Dal 2014, infatti, la Dupol Srl era in regime di concordato; la stessa Sacchital, nel 2018, era riuscita a creare una newco, la Dupol next, per prendere in affitto la vecchia società, anche se nel corso di quest’anno si è concretizzata la procedura di fallimento, e si è arrivati all’assegnazione all’asta.

“Siamo naturalmente soddisfatti del risultato ottenuto – dicono Giuseppe Autiero, Fistel Cisl e Paolo Turani, Slc Cgil -, perseguito nonostante il percorso da subito si sia dimostrato travagliato. A questo proposito, un plauso va a tutti i lavoratori, che hanno appoggiato ogni sforzo nella trattativa sindacale e capito le grandi difficoltà che si incontravano. La più grande paura era che l’azienda potesse cadere nelle mani di gruppi di speculatori, che si impossessassero del nome e delle macchine, lasciando poi solo macerie. Con Sacchital (gruppo da 235 dipendenti), abbiamo ottenuto le garanzie che chiedevamo riguardo a solidità e efficienza, e la nuova società sarà subito valutata anche in misura degli investimenti previsti sul capannone di via Padergnone”.

© Riproduzione riservata

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di BergamoNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.