BergamoNews.it - Bergamonews notizie in tempo reale da tutta Bergamo e provincia: cronaca, politica, eventi, sport ...

Addio a Maurizio Parrini, architetto creativo e militante 5 Stelle

Lo ricorda con dolore e affetto a nome del Movimento Nicholas Anesa candidato a sindaco nel maggio di quest'anno

Si è spento, dopo una lunga malattia a 57 anni l’architetto Maurizio Parrini. Attivista del Movimento 5 Stelle, nonostante fosse debilitato alla malattia, aveva accettato la candidatura a consigliere alle amministrative del maggio di quest’anno. Originario dell’alto Sebino, viveva a Bergamo con la moglie Antonella Casati. In precedenza aveva vissuto per molti anni a Gorle dove era anche sceso in pista per la carica di sindaco.

Lo ricorda con dolore e affetto a nome del Movimento Nicholas Anesa che a questa tornata correva per la carica di sindaco.

Maurizio, Mauri, l’architetto, o semplicemente Parrini. Lo chiamavamo spesso perché rispondeva sempre con un entusiasmo contagioso. Era un amico, una mente sottile e creativa e un fare ironico e comprensivo e tutti gli abbiamo voluto bene.

Ci ha aiutato senza risparmio nelle diverse campagne elettorali, nella mia del 2014 e nelle successive fino all’ultima con Nicholas nonostante fosse già malato. Lo si vedeva ai gazebo cinque stelle e alle riunioni ma poi aveva uno spirito altruista e generoso e lasciava lo spazio ad altri nonostante avesse i talenti e i meriti per proporsi come candidato.

Lo ricordo con piacere in tante discussioni schiette, tra il tecnico e il politico, in merito alle nostre passioni in comune, e confrontarsi con lui per me era sempre stimolante.

Veniva da una stagione molto creativa e visionaria dell’architettura e mi raccontava ancora del Politecnico degli anni 70-80 e aveva una conoscenza notevole sulle sale cinematografiche. Abbiamo fatto viaggi insieme per andare alle manifestazioni nazionali del M5S e ogni volta scoprivo un pezzo in più di vita e conoscenza.

Penso che ne avesse da raccontare per altre due vite e come sempre il non detto che rimane e ciò che ci addolora particolarmente. Lo penso sereno, oggi più lieve che mai. Ci mancherà.

© Riproduzione riservata

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di BergamoNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.