BergamoNews.it - Bergamonews notizie in tempo reale da tutta Bergamo e provincia: cronaca, politica, eventi, sport ...

Sicurezza di ponti e viadotti lungo la A4: sono 9 in Bergamasca, interventi su 4

Nel dossier pubblicato da Autostrade per l'Italia ci sono anche 13 potenziali interventi in terra bergamasca, non previsti, programmati o già in corso.

Più informazioni su

Dei nove ponti e sottovie della provincia di Bergamo in capo ad Autostrade per l’Italia, solo quattro hanno bisogno di interventi di manutenzione: è quanto emerge dalla mappatura delle opere su tutta la rete italiana, pubblicata sul sito della società.

Un’iniziativa nel nome della “trasparenza totale” degli atti, con ogni documento aziendale riguardante la gestione dell’infrastruttura messo a disposizione dei cittadini che ne faranno richiesta tramite lo sportello digitale o quello fisico della sede centrale di via Bergamini a Roma.

Nel fine settimana appena trascorso, Autostrade per l’Italia ha reso note anche tutte le informazioni di dettaglio sul viadotto Pecetti (A26) e il ponticello Paolillo (A16), dichiarati sicuri: i due tratti sono finiti sotto la lente di ingrandimento della Guardia di Finanza di Genova che ha dato esecuzione a 9 misure cautelari nell’ambito di un’inchiesta su presunti report “ammorbiditi” sulle condizioni dei viadotti della rete, nata dal filone principale sull’opera di falsificazione che gli inquirenti ritengono possa essere stata fatta su Ponte Morandi.

Contestualmente, sono finiti online anche tutti gli interventi di manutenzione messi in campo dalla società: 73 già in corso, 64 da eseguire entro 5 anni, 253 con cantierizzazione a medio-lungo termine e 705 a lungo termine mentre 848 opere non hanno bisogno di alcun intervento.

Nel dossier anche 13 potenziali interventi lungo la A4 nel territorio provinciale di Bergamo, riguardanti 4 ponti e 5 sottovie.

Le condizioni del ponte sull’Adda, tra Capriate e Trezzo, sono già state verificate da una società di ingegneria esterna ma non è previsto nessun intervento sulle corsie interne ed esterne della carreggiata sinistra né su quella destra.

Identica “diagnosi” per il ponte sul Brembo (corsie interne ed esterne della carreggiata sinistra e carreggiata destra), in corrispondenza dell’uscita di Capriate.

Saranno svolte entro il marzo 2020, invece, le verifiche sulla sottovia lungo la 525 a Dalmine, con interventi programmati a lungo termine.

Sempre a Dalmine, nessun intervento previsto sulla sottovia che porta alla frazione di Sabbio.

Entro il marzo del prossimo anno verifiche anche al ponte sul fiume Cherio a Bolgare, sul quale però non sono previsti interventi.

Interventi a lungo termine previsti alla sottovia lungo via Stezzano a Bergamo (statale 42 del Tonale), nessuno alla sottovia dell’uscita di Seriate.

Già in corso, infine, gli interventi sul ponte sul fiume Serio a Grassobbio e alla sottovia della linea ferroviaria Bergamo-Brescia, quasi in corrispondenza dell’uscita di Grumello-Telgate.

(foto Pietro Sparaco)

© Riproduzione riservata

Più informazioni su

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di BergamoNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.