BergamoNews.it - Bergamonews notizie in tempo reale da tutta Bergamo e provincia: cronaca, politica, eventi, sport ...

Formazione e sicurezza sul lavoro, Lia Bergamo a Safety Expo

A Safety EXPO, l’associazione mostrerà il gestionale FormazioneInCloud

LIA Bergamo punta tutto sulla sicurezza sul lavoro. L’associazione, che ha da poco festeggiato il proprio ventesimo compleanno, parteciperà a Safety Expo 2019, manifestazione in programma alla Fiera di Bergamo su prevenzione incendi, salute e sicurezza.

lia

LIA è da sempre convinta che sicurezza e formazione siano risorse straordinarie per le aziende, e rappresentino una possibilità unica non solo per costruire un ambiente di lavoro migliore, ma anche per guadagnare competitività e nuove opportunità di crescita.

Per questo, ha contribuito alla realizzazione di FormazioneInCloud, portale che aiuta le imprese a gestire le scadenze formative in modo semplice e veloce. Il progetto verrà mostrato all’opera ai visitatori proprio in occasione di Safety Expo, in programma dal 18 al 19 settembre per gli operatori del settore.
Ma è solo l’inizio: la seconda, futuristica fase del progetto prevede di sviluppare sistemi automatici che incrementino ulteriormente la sicurezza dei lavoratori utilizzando le risorse della cosiddetta “internet delle cose”.

In futuro, potranno essere i macchinari stessi, in base al loro utilizzo, a suggerire i corsi più idonei. FormazioneInCloud è il primo passo di un nuovo approccio. Creare un sistema preventivo che ottimizzi la formazione e la rafforzi a seguito di episodi critici rilevati automaticamente.

Pietro Bonaldi, direttore LIA Bergamo: “Crediamo che la formazione sia uno degli strumenti più validi in mano alle imprese sia per diventare più competitive, sia per la prevenzione degli infortuni e la creazione di un ambiente di lavoro sempre più sicuro. “FormazioneInCloud, oltre ad essere uno strumento importante, è un manifesto di quanto a LIA stiano a cuore questi temi. Non solo risolve problematiche gestionali e organizzative, ma si pone l’obiettivo di cambiare l’approccio al tema per ottenere risultati concreti, duraturi. Crediamo che la formazione non debba essere fatta solo perché è obbligatoria, ma perché necessaria a rendere tutti più sicuri e attenti alla prevenzione”.

© Riproduzione riservata

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di BergamoNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.