Quantcast
Coppa Agostoni: a Lissone vince Riabushenko, quarto posto per il bergamasco Rota - BergamoNews
Ciclismo

Coppa Agostoni: a Lissone vince Riabushenko, quarto posto per il bergamasco Rota

L'ex portacolori del Team Pala-Fenice ha superato in volata il campione kazako Alexey Lutsenko

Si è aperto con una prestazione di spessore il Trittico Lombardo per Lorenzo Rota.

Il 24enne della Bardiani-CSF, al rientro alle gare dopo l’esperienza al Tour de Limousine, ha concluso ai piedi del podio la Coppa Agostoni, classica di fine stagione vinta da Aleksandr Riabushenko.

La competizione, caratterizzato nella prima fase dal tentativo di fuga di cinque uomini, si è accesa a poco più di 60 chilometri dall’arrivo quando undici atleti sono evasi dal plotone principale.

Nonostante la poca collaborazione, il gruppetto guidato da Giulio Ciccone (Nazionale Italiana) e dal brembillese Fausto Masnada (Androni Giocattoli-Sidermec) ha guadagnato sin da subito un cospicuo sugli avversari; una situazione che ha favorito l’attacco del giovane bielorusso e di Alexey Lutsenko (Astana).

Scattati poco dopo l’ultimo passaggio sul Lissolo, l’ex portacolori del Team Pala-Fenice e il campione kazako hanno trovato subito un ottimo accordo sufficiente per giocarsi le proprie chance allo sprint vinto da Riabushenko, alla prima affermazione in carriera.

Nulla da fare per il drappello degli inseguitori che, dopo l’allungo nel finale di Nikolai Cherkasov (Gazprom-Rusvelo), si sono dovuti accontentare del quarto posto conquistato da Rota davanti a Giovanni Visconti (Neri Sottoli Selle Italia), Warren Barguil (Arkea-Samsic), Giulio Ciccone e Fausto Masnada.

Foto Bardiani-CSF

commenta

NEWSLETTER

Notizie e approfondimenti quotidiani sulla tua città.

ISCRIVITI

Per favore, disabilita AdBlock per continuare a leggere.

Bergamonews è un quotidiano online gratuito che non riceve finanziamenti pubblici: l’unica fonte di sostegno del nostro lavoro è rappresentata dalle inserzioni pubblicitarie, che ci permettono di esistere e di coprire i costi di gestione e del personale.
Per visualizzare i nostri contenuti, scritti e prodotti da giornalisti a tempo pieno, non chiediamo e non chiederemo mai un pagamento: in cambio, però, vi preghiamo di accettare la presenza dei banner, per consentire a Bergamonews di restare un giornale gratuito.
Vuoi continuare a leggere BergamoNews senza pubblicità? Scopri come su bergamonewsfriends.it