BergamoNews.it - Bergamonews notizie in tempo reale da tutta Bergamo e provincia: cronaca, politica, eventi, sport ...

Tanti auguri Marino Magrin: compie 60 anni l’uomo che “tirava le bombe”

Nato a Bassano del Grappa nel 1959, Magrin è ricordato con grande affetto dai tifosi bergamaschi

Spegne sessanta candeline, oggi, venerdì 13 settembre, Marino Magrin, l’uomo che “tirava le bombe”. Infallibile nei calci piazzati, il centrocampista di Bassano del Grappa è stato uno degli eroi nerazzurri degli anni ’80.

Arrivato a Bergamo nel giugno del 1981, in un’Atalanta appena retrocessa in serie C1, Magrin è diventato leader e faro di un gruppo che in tre stagioni è tornato nella massima serie.

Con la maglia nerazzurra il centrocampista veneto ha debuttato in Serie A tre giorni dopo il suo 25º compleanno, il 16 settembre 1984, nell’1-1 contro l’Inter.

Magrin è rimasto a Bergamo fino al giugno 1987, totalizzando 192 presenze e 40 gol.

Nella stagione successiva è stato venduto alla Juventus per 2,8 miliardi di lire (una grossa cifra, all’epoca), per sostituire Le Roi Michel Platini. Quella a Torino, però, non fu un’avventura esaltante, complice anche una rosa, quella bianconera, tutt’altro che prestigiosa.

A Bergamo Marino Magrin è sempre ricordato con affetto dai tifosi atalantini. I suoi calci di punizione (quelli che tanto mancano oggi alla squadra di Gasperini) sono entrati nel mito.

© Riproduzione riservata

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di BergamoNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.