BergamoNews.it - Bergamonews notizie in tempo reale da tutta Bergamo e provincia: cronaca, politica, eventi, sport ...

Il vescovo: “Bruni mi accolse a Bergamo, un uomo alla ricerca del bene comune”

Le parole di mons. Francesco Beschi, in visita alla camera ardente dell'ex sindaco scomparso a 70 anni

Più informazioni su

Il Vescovo mons. Francesco Beschi si è recato nel pomeriggio mercoledì 11 settembre a Palazzo Frizzoni, dove è allestita la camera ardente dell’avvocato Roberto Bruni, già sindaco di Bergamo e consigliere regionale. Dopo alcuni istanti di raccoglimento orante, ha voluto esprimere la sua vicinanza alla moglie e alle figlie, ma insieme anche all’intera comunità cittadina:

“Fu il sindaco Bruni ad accogliermi il giorno del mio ingresso come Vescovo di Bergamo, dieci anni fa. Non dimentico che nel suo discorso mi disse cordialmente che se avessi desiderato si sarebbe fatto compagno di strada per farmi conoscere la città. Una promessa che negli anni si è avverata al di là della prospettiva evocata, infatti terminato il suo incarico di primo cittadino abbiamo continuato a camminare insieme incontrandoci in diverse occasioni, soprattutto nel dialogo su alcuni temi significativi che la società e la politica mettevano volta per volta in evidenza, dove sempre emergeva il suo essere uomo in ricerca del bene comune, della giustizia, di un senso che interpella una responsabilità morale e valoriale. C’è poi un ulteriore modo con cui ha camminato con me e con la diocesi, quello della sua professionalità attenta e qualificata con cui ci ha affiancato, aiutato, sostenuto in situazioni delicate e in problemi non facili. Che il Signore gli faccia la sorpresa di rivelarsi come il volto di ciò che, da laico, ha cercato come orizzonte di significato dei valori umani che sempre ha vissuto, promosso e difeso”.


© Riproduzione riservata

Più informazioni su

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di BergamoNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.