BergamoNews.it - Bergamonews notizie in tempo reale da tutta Bergamo e provincia: cronaca, politica, eventi, sport ...

Strada del Moscato di Scanzo e dei sapori scanzesi

Informazione Pubblicitaria

Massimo Numa: “Di qualità e coinvolgenti, alla Festa del Moscato concerti per tutti i gusti”

Il musicista e produttore, a cui da sei anni è affidata la direzione artistica degli spettacoli sul palco principale della festa del Moscato di Scanzo e dei sapori scanzesi, illustra il cartellone di questa edizione.

Ci saranno gli Ottocento con un emozionante omaggio a Fabrizio De André, ma anche i Trigees che proporranno un tributo ai Bee Gees e Il Bepi che porterà l’orgoglio di cantare in dialetto. È ampia e variegata la programmazione degli spettacoli in scena sul palco principale della Festa del Moscato di Scanzo e dei sapori scanzesi.

L’iniziativa, giunta alla 14esima edizione, proseguirà sino a domenica 8 settembre e sul palcoscenico situato in piazza Alberico anche quest’anno verranno proposti concerti pensati per soddisfare gli amanti dei più diversi generi musicali. A firmare la direzione artistica è Massimo Numa, musicista e produttore, che da sei anni si adopera per dotare la festa di un cartellone ricco e accattivante. “Ogni anno – spiega Numa – collaboro molto volentieri con gli organizzatori della kermesse, un gruppo composto da bellissime persone. Insieme formano una squadra che si impegna con tanta passione per la buona riuscita della manifestazione. Il sindaco Davide Casati e l’assessore Angela Vitali sono due riferimenti per tutti e costituiscono le colonne portanti di una grande macchina organizzativa. Lavorando a stretto contatto con loro ho potuto apprezzarne le qualità e questo è uno stimolo a dare il massimo. Entrambi sono l’esempio di una visione sana della politica: con dedizione promuovono il territorio di Scanzorosciate e le sue eccellenze, prestando attenzione a ogni dettaglio”.

Il programma è frutto di un’attenta selezione delle band. Numa specifica: “Ogni edizione sono molti i gruppi che si propongono per suonare alla festa. Per selezionarli considero la loro qualità ma anche la capacità di stare sul palcoscenico e la contestualità, cioè se sono adatti per questo evento. È fondamentale che sappiano rivolgersi al pubblico più ampio possibile intercettando differenti tipologie di persone affinchè il maggior numero di visitatori possa vivere la festa e fermarsi agli stands generando ricadute positive per i produttori, perché i numeri sono essenziali. I criteri che utilizzo, dunque, non sono riferiti al mio gusto personale ma sono finalizzati a raggiungere il miglior risultato. Scremando i nominativi giungo a una rosa di nomi che poi propongo ad Angela Vitali e Davide Casati a cui spetta la decisione finale”.

Ricorrenze e anniversari possono incidere sulla scelta, come nel caso degli Ottocento quest’anno. Numa afferma: “Si esibiranno venerdì sera con il loro tributo in memoria di Fabrizio De André a vent’anni dalla sua scomparsa. Loro saranno i protagonisti della serata dedicata alla musica italiana, che ogni anno è una componente base del programma. Un’altra sera, invece, sarà incentrata su quella internazionale: sabato arriveranno a Scanzorosciate i Trigees che porteranno sul palco l’energia e il ritmo dei Bee Gees. Infine, domenica sera toccherà al Bepi che con il suo stile valorizzerà la tradizione e il legame con il territorio bergamasco”.

© Riproduzione riservata

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di BergamoNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.