BergamoNews.it - Bergamonews notizie in tempo reale da tutta Bergamo e provincia: cronaca, politica, eventi, sport ...

Gasperini e Pastorin al Secco Suardo presentano il libro “Scirea. Il gentiluomo”

Appuntamento a venerdì 6 settembre, alle 18

Il calcio del passato rispolverato come esempio per le nuove generazioni. Darwin Pastorin, giornalista sportivo per una vita intera, ci parla del mito di Gaetano Scirea per raccontare il calcio e il calciatore, simbolo di uno stile, dentro e fuori dal campo, che non esiste più, soprattutto se confrontato con il divismo sfrenato di oggi, tutto social e immagine.

S’intitola “Scirea. Il gentiluomo” il lavoro che Pastorin ha pubblicato a trent’anni dalla tragica scomparsa del difensore cresciuto nell’Atalanta e diventato immortale con la maglia di Juventus e Nazionale. Che verrà presentato al liceo Paolina Secco Suardo di Bergamo venerdì 6 settembre alle 18 con un ospite d’eccezione: il tecnico dell’Atalanta Gian Piero Gasperini.

“Scirea. Il gentiluomo” è un libro che che racconta di quel ragazzo arrivato alla Juve, che proveniva dalla provincia, un paese dell’hinterland milanese, Cernusco sul Naviglio, ed era figlio di un operaio della Pirelli. I figli degli operai, anche se giocavano nella Juve degli Agnelli, portavano con sé la cultura operaia che avevano introiettato in famiglia, la semplicità, la correttezza, il rispetto per coloro che lavoravano in fabbrica, e Gaetano Scirea quei valori li ha espressi anche quando alzò la Coppa del Mondo nel 1982, a Madrid.

A conferma di quello stile Darwin Pastorin, che da giornalista ne ha conosciuti di calciatori, ci ricorda che Scirea ringraziava sempre i giornalisti dopo le interviste, anche se erano loro a chiedergli pareri e pronostici.

Scirea

Il libro “Scirea. Il gentiluomo” verrà presentato al Liceo Secco Suardo di Bergamo, in via Maj, alle 18 di venerdì 6 settembre.

Con Pastorin e Gasperini interverranno anche il professor Angelo Mapelli e il professor Olimpo Talarico. L’evento è aperto al pubblico e a ingresso libero.

© Riproduzione riservata

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di BergamoNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.