BergamoNews.it - Bergamonews notizie in tempo reale da tutta Bergamo e provincia: cronaca, politica, eventi, sport ...

Dalla Bassa al Monte Pora: domenica il Gran Premio RadiciGroup

L’evento è stato organizzato dall’Unione Ciclistica Bergamasca che torna in pista a sei anni di distanza dall’ultima corsa, tenuta nell’estate 2013 in occasione del Trofeo Rossi

Il Monte Pora si prepara ad accogliere l’arrivo della prima edizione del Gran Premio RadiciGroup. Si tratta di una gara ciclistica riservata alla categoria Juniores in programma per domenica 8 settembre. L’evento è stato organizzato dall’Unione Ciclistica Bergamasca che torna in pista a sei anni di distanza dall’ultima corsa, tenuta nell’estate 2013 in occasione del Trofeo Rossi.

Il percorso del Gran Premio RadiciGroup si snoda su un tracciato di 108,600 chilometri: si parte alle 9.30 di domenica 8 dalla sede di Teb Italia, in via XXV Aprile a Zanica, e l’arrivo al Monte Pora, a 1460 metri di altitudine, è previsto intorno al mezzogiorno.

Il tracciato della corsa prevede una prima parte pianeggiante: due giri del circuito Zanica-Urgnano-Cologno-Spirano-Comun Nuovo-Zanica.

La seconda parte del percorso sarà dedicata all’avvicinamento alle salite passando attraverso Ghisalba, Mornico, Calcinate, Bolgare, Gorlago, Trì Plok, Trescore, Casazza, Spinone, Endine e Castro.

Dalla rotatoria di Poltragno in poi si passa ad un finale selettivo: da Sellere la strada comincia a salire, dapprima dolcemente fino a Clusone, poi in modo più accentuata attraverso Rosetta e Fino del Monte fino a Castione della Presolana.

Infine gli ultimi sette chilometri, quelli che dal bivio di Castione portano al traguardo, saranno i più impegnativi e faticosi. Sono gli stessi sette chilometri, con pendenza media del 6,8% con punte massime dell’11%, sui quali si era conclusa la 19^ tappa del Giro d’Italia 2008 vinta per distacco da Vasili Kiryenka e al cui termine Alberto Contador aveva posto i sigilli al suo trionfo rosa a Milano.

Si tratta di una corsa piuttosto impegnativa, nella quale saranno favoriti soprattutto gli scalatori dotati di fondo atletico.

Con l’arrivo in una cornice mozzafiato come quella del Monte Pora si potranno anche ammirare e valorizzare le bellezze naturalistiche di questa località turistica dell’alta Valle Seriana.

© Riproduzione riservata

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di BergamoNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.