BergamoNews.it - Bergamonews notizie in tempo reale da tutta Bergamo e provincia: cronaca, politica, eventi, sport ...

La Shenzhen Symphony Orchestra apre la stagione musicale bergamasca

Al Teatro Sociale, giovedì 5 settembre, alle 21. In programma un omaggio a Donizetti, le pagine del cinese Qiany Zhang e la celebre Sinfonia n. 5 di Čajkovskij

Arriva a Bergamo per un concerto al Teatro Sociale, giovedì 5 settembre alle 21, la Shenzhen Symphony Orchestra, nota a livello internazionale come una delle compagini più versatili e talentuose dell’Asia, con base nella omonima città della provincia di Guangdong nella Cina continentale meridionale. La Shenzhen Symphony Orchestra, attiva dal 1982, avrà sul podio a Bergamo il proprio direttore musicale Lin Daye.

Il programma si apre con la Sinfonia dall’opera Don Pasquale come omaggio a Gaetano Donizetti, quindi due estratti da From my Motherland pagina in prima italiana del compositore cinese Qianyi Zhang e, nella seconda parte, la Sinfonia n. 5 in mi minore op. 64 di Pëtr Il’ič Čajkovskij.
«La Shenzhen Symphony Orchestra – dichiara Daye Lin, Direttore Musicale della Shenzhen Symphony Orchestra – è particolarmente onorata di poter celebrare Gaetano Donizetti e il suo talento: le sue opere hanno trovato spazio anche sui palcoscenici della Cina creando anche nel nostro Paese tanti estimatori del compositore bergamasco e della sua musica. Abbiamo accettato l’invito della Fondazione Teatro Donizetti, perché per noi suonare a Bergamo, città natale di Donizetti, è motivo di grande orgoglio e di grande emozione. Come omaggio al genio donizettiano, il programma del concerto si aprirà con la Sinfonia del Don Pasquale, titolo che ha contribuito a far conoscere il nome di Donizetti e della città di Bergamo in tutto il mondo. Per celebrare questo ponte culturale fra Bergamo e la Cina, siamo lieti di avere l’opportunità di proporre al pubblico del Teatro Sociale, una composizione di uno fra i più importanti ed amati artisti cinesi, Qianyi Zhang. In occasione delle celebrazioni dei 70 anni della fondazione della Repubblica Popolare Cinese, Zhang ha composto La mia patria, omaggio al nostro Paese e al nostro popolo, di cui oggi eseguiremo alcuni brani».

La Shenzhen Symphony Orchestra ha debuttato in Italia nel 2016 a Roma, ospite dell’Accademia Nazionale di Santa Cecilia, ed è considerata una delle migliori orchestre della Cina per il livello di eccellenza e il crescente profilo internazionale che le ha permesso di esibirsi sui maggiori palcoscenici del mondo. Impegnata in numerosi concerti in tutta la Cina e in importanti tournée internazionali, si è recentemente esibita al Kennedy Center di Washington, diretta da Tan Dun, per il concerto del capodanno cinese 2018.

Daye Lin è il direttore musicale della compagine: nato nel 1980 nella provincia di Shandong, e con alle spalle formazione e perfezionamento compiuti in Cina e in Germania, è tra i più apprezzati maestri della nuova generazione. Non a caso è stato il primo cinese a vincere la Sir Georg Solti International Conductors Competition di Francoforte.

I biglietti per il concerto al Teatro Sociale di Bergamo hanno un costo da 8 a 30 euro.
Gli abbonati alle stagioni liriche 2018/2019 o 2019/2020 hanno diritto a un biglietto omaggio e a un biglietto ridotto.

Per informazioni www.teatrodonizetti.it / info@fondazioneteatrodonizetti.org / tel. 035 4160612

Shenzhen Symphony Orchestra

Fondata nel 1982 con il sostegno del governo municipale di Shenzhen, l’Orchestra è diventata una delle migliori della Cina nota anche a livello internazionale; in quasi quarant’anni è stata diretta da ben noti musicisti cinesi come Yao Guan Rong, Zhang Guoyong, e Yu Feng. Christian Ehwald, docente di direzione presso il Conservatorio di “Hanns Eisler” a Berlino, ha assunto la carica di Direttore Musicale dal 2008 al 2016, ruolo quindi affidato a Lin Daye. Il violinista Nie Bing è attualmente il presidente dell’orchestra; Yu Long è artistic advisor, Christian Ehwald direttore onorario, e il famoso compositore Tan Dun è principal guest conductor.
Dal 1987 l’orchestra esegue molti concerti in tutta il Paese, dal, facendo tappa in molte città come Pechino, Shanghai, Hangzhou, Sichuan e nello Xinjiang e esibendosi in delle tournée a Taiwan, Hong Kong e Macao. Sulla scena internazionale è stata ospite di rassegne nella Repubblica Ceca, Polonia, Germania, Italia, Francia, Turchia, Sud Africa, Stati Uniti, Singapore, Indonesia, India, Corea, Thailandia. Dal 1994, l’orchestra ha partecipato a importanti festival tra cui il 4° China Art Festival, 3° China-International Piano Concerto Competition, Beijing Modern Music Festival, National Center for the Performing Arts Festival, Turchia-Istanbul Music Festival, Izmir Music Festival, Ankala Music Festival, Concerto Wagneriano al Ravello Festival e Dinar Music Festival in Francia, ricevendo sempre molti riconoscimenti. Sono stati anche coinvolti in molti eventi sul CCTV. Nel 1997 sono stati la prima orchestra cinese ad esibirsi alla Filarmonica di Berlino e presso la Smetana Concert Hall nella Repubblica Ceca. Nel 2013, l’Orchestra è stata invitata dall’UNESCO per eseguire la confuciana Sinfonia “Ode a dell’Umanità” presso l’UNESCO Headquarters. Nel corso degli anni, ha coltivato collaborazioni durature con grandi direttori e solisti come Li Delun, Tang Muhai, Shui Lan, Hu Yongyan, rinomati direttori d’orchestra internazionali come Kirill Pertrenko, Daniel Oren, Edvard Tchivzhel, Guido Johannes Rumstadt, Lior Shambadal, Husco Michael Foster e Smart. L’orchestra ha suonato opere di compositori famosi come Tan Dun, Ye Xiaogang, Tang Jianping, Wang Ning con la presenza di grandi solisti del calibro di Lang Lang, Wang Jian, Qian Zhou, Qin Liwei, Chen Xi, Dan Zhu, Zuo Zhang, Arto Noras , Oxana Yablonskaya, Kun Woo Paik, Antje, Weithaas e Diana Tishchenko nonché cantanti internazionali tra i quali Josè Carreras, Carlow Struly, Hui He, e Da Yuqiang. Ampio spazio alle opere di compositori cinesi e si ricordano le prime della Corale Sinfonia Ode to Humanity, Folksongs Symphonic Hakka Rhyme e Armonia della Terra Divina, che hanno ricevuto consensi sia dai critici che dal pubblico ed i media.
Il motto dell’orchestra è: “Essere la migliore orchestra e fornire un servizio pubblico, portando alla società una musica elegante”.

Shenzhen Symphony Orchestra

Daye Lin è uno dei più raffinati direttori cinesi dell’ultima generazione ed è stato nominato Music Director e Chief Conductor of Shenzhen Symphony Orchestra il 1 giugno 2016, cominciando subito importanti progetti e programmi musicali come la Sinfonia n. 2 di Mahler “Resurrezione” e Aida di Verdi in forma di concerto, oltre che guidando l’orchestra in patria e in tournée internazionali. Dopo aver completato gli studi a Berlino, Daye Lin è tornato in Cina dove ha cominciato a collaborare con importanti orchestre e festival come la China Philharmonic Orchestra, Beijing; Shanghai Symphony Orchestra, Hangzhou Symphony Orchestra, e al Beijing Music Festival e allo Shanghai Symphony Summer Festival ‘Music in the Summer Air’ (MISA). Daye Lin è nato nella Provincia di Shandong nel 1980. Ha iniziato lo studio del pianoforte da bambino, quindi ha intrapreso la direzione d’orchestra a 15 anni con Xu Xin al Conservatorio di Pechino. Nel 1998 viene ammesso al Conservatorio di Shanghai continuando a studiare con Zhang Guoyong. Dopo aver seguito una masterclass con Seiji Ozawa, nel 2005 ha ottenuto una borsa di studio del German Academic Exchange Service (DAAD) e ha proseguito gli studi alla Hochschule fur Musik Hanns Eisler di Berlino. Dopo essere stato scritturato come direttore residente della Guangzhou Symphony Orchestra, ne diviene direttore principale dal 2010 al 2015, proponendo programmi musicali di ampio repertorio e presentandosi in numerosi tour fra i quali uno in Australia e uno in Svizzera. Ha diretto anche numerose opere incluse La Traviata, Don Giovanni, e al Beijing Music Festival, l’opera vincitrice del Premio Pulitzer Madame White Snake di Zhou Long. Ha debuttato in Nord America sul podio della Vancouver Symphony Orchestra e ha diretto la Frankfurt Radio Symphony Orchestra alla Sir George Solti Conducting Competition, dove ha conquistato il primo premio. Quindi ha diretto al St Petersburg Symphony e per il debutto in Spagna nel 2016 l’Orchestra di Castiglia y Leon a Valladolid, tornando nel 2018. HA debuttato negli USA nel marzo 2018 con la Seattle Symphony con un programma speciale in occasione del capodanno cinese.

Bergamo, Teatro Sociale, giovedì 5 settembre 2019, ore 21
SHENZHEN SYMPHONY ORCHESTRA IN CONCERTO
Direttore Daye Lin
Pianoforte Jieni Wan

Gaetano Donizetti
“Sinfonia” da Don Pasquale

Qianyi Zhang
Due estratti da From my Motherland (prima esecuzione in Italia)
I. Glorious Dream
VII. My Motherland

Pëtr Il’ič Čajkovskij
Sinfonia n. 5 in mi minore op. 64
I. Andante – Allegro con anima
II. Andante cantabile con alcuna licenza
III. Valse. Allegro moderato
IV. Finale. Andante maestoso – Allegro vivace

© Riproduzione riservata

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di BergamoNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.