Quantcast
La gestione del coniglio da compagnia: come scegliere gabbia, cibo e abitudini - BergamoNews

Cani gatti e

La buona a(do)zione

La gestione del coniglio da compagnia: come scegliere gabbia, cibo e abitudini

I primi giorni dopo l'acquisto sono fondamentali per la crescita e la salute: è importante anche ritagliargli degli spazi di libertà.

Il coniglio è, in natura, un animale “preda”, quindi un animale che si spaventa facilmente. Si dovrebbero acquistare cuccioli di almeno un mese e mezzo d’età (meglio ancora di due mesi): sono animali appena svezzati e quindi ancora più sensibili e delicati.

È opportuno provvedere sin da subito all’acquisto di una gabbia adatta all’animale adulto (dimensioni minime: lunghezza 100cm x larghezza 60cm; l’altezza dovrebbe essere tale da permettere al coniglio di stare ritto sui posteriori senza toccare il tetto con le orecchie).

Nei giorni successivi all’introduzione nella nuova casa, il coniglio deve essere lasciato il più tranquillo possibile nella gabbia, in modo che possa cominciare a prendere confidenza con i proprietari e con l’ambiente che lo circonda e possa imparare a conoscere la gabbia come la sua “tana”, dove può rifugiarsi, mangiare e che impari ad urinare in un angolo preciso della stessa (utile è l’utilizzo di un’angoliera che faciliti la pulizia di questo spazio). È importante che nella gabbia sia presente una casetta-nido dove l’animale possa nascondersi o riposare e che un angolo della gabbia sia dedicato alle ciotole per il cibo.

I contenitori per il cibo dovrebbero essere, preferibilmente, di ceramica o di terracotta per evitare che possano essere rovesciati. Per l’acqua, sono da preferire gli abbeveratoi “a goccia”. La lettiera deve essere costituita da materiale non polveroso nè abrasivo. Utile l’impiego di pellet (preferibilmente di carta o di legno di faggio) su di cui va steso uno strato di fieno o paglia per rendere la superficie di appoggio più morbida ed evitare futuri problemi di pododermatite.

Sempre nei primi giorni dopo l’acquisto l’alimentazione deve essere costituita quasi esclusivamente da fieno di buona qualità. Il mangime deve essere impiegato solo come integrazione alimentare (1/2-1 cucchiaio al giorno) in modo da apportare quelle vitamine e quei sali minerali che un’alimentazione casalinga (spesso incompleta) non riesce a fornire.

Utilizzare solo mangimi cereal-grain free. Quelli che contengono semi e cereali sono sicuramente più appetibili ma possono favorire gravi problemi dentari, gastrointestinali e predisporre all’obesità.

Una volta che l’animale si è ambientato nella nuova casa (circa 20 giorni) si possono introdurre, con moderazione, verdura fresca, erba, tarassaco, trifoglio e una-due volte a settimana un pezzo di frutta. È importante non effettuare bruschi cambi dell’alimentazione.

I denti dei conigli sono a crescita continua e si consumano mangiando erba, fieno e verdure. Le verdure consigliate (meglio biologiche e comunque accuratamente lavate ed asciugate) sono rappresentate da insalate e radicchi, sedano, finocchio, carota, erbette, catalogna e cicoria. Moderare l’assunzione di verdure ricche di calcio (erbe aromatiche) e ossalati (spinaci, cavoli, cavolfiori, broccoli) che nell’animale adulto possono favorire la formazione di calcoli urinari.

Alimenti assolutamente vietati sono: semi, cereali e derivati (pane, grissini, fette biscottate, biscotti, ..), cioccolato, alimenti fritti o salati, parti verdi di solanacee (pomodoro, melanzana e patata), avanzi di cucina. L’acqua deve essere sempre fresca. Se l’animale ha un’alimentazione ricca di erba fresca e verdure, il consumo giornaliero dell’acqua viene notevolmente ridotto.

Infine è opportuno ricordare che il coniglio non è un animale che possa vivere sempre in gabbia, per cui sarebbe opportuno dargli la possibilità di muoversi con più libertà, meglio in uno spazio delimitato da un recinto, sia in casa, sia eventualmente in un giardino.

*Medico Veterinario – Specialista in Patologia e Clinica degli Animali d’Affezione
Ambulatorio Veterinario Dr.ssa Manfredini – Dr.ssa Tirloni – Treviolo (Bergamo)

Vuoi leggere Bergamonews senza pubblicità?
Iscriviti a Friends! la nuova Community di Bergamonews punto d’incontro tra lettori, redazione e realtà culturali e commerciali del territorio.
L'abbonamento annuale offre numerose opportunità, convenzioni e sconti con più di 120 Partner e il 10% della quota di iscrizione sarà devoluta in beneficenza.
Scopri di più, diventiamo Amici!
commenta

NEWSLETTER

Notizie e approfondimenti quotidiani sulla tua città.

ISCRIVITI