BergamoNews.it - Bergamonews notizie in tempo reale da tutta Bergamo e provincia: cronaca, politica, eventi, sport ...

Bergamo nella top 10 delle città più sportive d’Italia: merito (anche) dell’Atalanta delle meraviglie

L'indagine del Sole 24 Ore fornisce una fotografia dell’attitudine allo sport delle 107 province italiane, incrociando 32 indicatori che spaziano dagli sport di squadra al rapporto con la natura. Bergamo si piazza al 7° posto

Più informazioni su

Il risultato migliore, quest’anno, lo raggiunge alla voce “calcio professionistico”. Se in vetta a questa speciale classifica – non deve stupire – c’è Torino, guarda caso città della Juventus che da otto anni a questa parte si cuce lo Scudetto sul petto, Bergamo si piazza al secondo posto davanti a città come Milano, Roma e Napoli. “Grazie anche all’Atalanta delle meraviglie” scrive il Sole 24 Ore, che ha pubblicato la classifica che fotografa l’indice di sportività dell’Italia su base provinciale.

Il tabellone è stato costruito attraverso 32 indicatori parametrati alla popolazione e in parte all’estensione delle diverse province: dalle strutture sportive agli sport di squadra e individuali, fino al numero di società, atleti tesserati, enti di promozione sportiva, tasso di praticabilità sportiva, attrattività degli eventi sportivi, calcio dei professionisti e dilettanti, basket, volley, rugby e altri sport di squadra, ciclismo, atletica, tennis e via di seguito.

GUARDA QUI TUTTI I NUMERI

A livello generale, Bergamo si piazza settima su 107 province (l’anno scorso era 19esima). Mai aveva raggiunto un risultato così alto. Trento sorpassa Trieste e torna in testa, aggiudicandosi il primato per la quinta volta su 13 edizioni dell’indagine. Un successo legato in particolare alla supremazia nella “famiglia” degli sport individuali, a partire dal ciclismo.

Il podio è completato da Macerata, che si sostituisce a Cagliari in terza posizione. Il capoluogo sardo (nono) si mantiene comunque nella Top Ten, così come fanno la stessa Macerata, Genova (sesta), Firenze (ottava) e Rimini (decima). Escono dalle prime 10 Livorno, Bologna e Lecco, rimpiazzate da Treviso (quarta), Cremona (quinta) e appunto Bergamo.

Se da un lato Treviso rafforza ulteriormente il risultato complessivo del Nord-Est, dall’altro le new entry Cremona e Bergamo garantiscono alla Lombardia i migliori piazzamenti di sempre, anche grazie all’ingresso di nuovi parametri – come quello del tasso di praticabilità sportiva – che vedono all’avanguardia la regione più popolosa d’Italia.

La parte bassa della classifica generale è ancora una volta monopolizzata dal Sud che occupa tutte le ultime 21 posizioni, con Enna in fondo alla fila.

© Riproduzione riservata

Più informazioni su

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di BergamoNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.