BergamoNews it - Bergamonews notizie in tempo reale da tutta Bergamo e provincia: cronaca, politica, eventi, sport ...

Vidalengo, in stazione la piaga dei vandali: “Spazi in gestione per presidiare l’area” fotogallery

Muri continuamente imbrattati, luci e monitor rotti. Nei locali potrebbero trovare posto le sedi di alcune associazioni cittadine

Armati di vernice spray hanno assaltato la piccola stazione di Vidalengo, “graffitando” i muri e gli scalini del sottopasso. Complici il buio della sera e il fatto che l’edificio si trova in una zona poco trafficata, ignoti nei giorni scorsi hanno preso di mira la stazione che si trova nella periferia della frazione di Caravaggio, utilizzandola letteralmente come “tela” per le loro performance artistiche, se così possono essere definite.

“Purtroppo è una situazione che ciclicamente si ripete – spiega il sindaco di Caravaggio, Claudio Bolandrini -. L’edificio è isolato e, nonostante vi siano telecamere e controlli costanti da parte di Polizia locale, Carabinieri e Vigilanza privata il problema è lontano dall’essere risolto e c’è chi ancora compie questi gesti. Imbrattano i muri, rompono le luci e i monitor con gli orari dei treni, sporcano e rovinano l’edificio”.

Per combattere questi fenomeni di vandalismo il vicesindaco Ivan Legramandi sta lavorando per poter assegnare gli spazi ad associazioni cittadine. Tramite una convenzione tra amministrazione comunale e Rfi, proprietario dell’immobile, nelle aree non occupate della stazione potrebbero trovare sede uno o più gruppi del ricco mondo di volontariato caravaggino. “La loro presenza – sostiene Bolandrini – potrebbe contribuire a contrastare il fenomeno aumentando il presidio di spazi che altrimenti rimarrebbero terra di nessuno abbandonata al degrado”.

In particolare “esiste una convenzione che prevede la gestione del locale ‘spogliatoi’, conosciuto anche come l’ex magazzino, oltre agli spazi verdi all’esterno – commenta il vicesindaco Ivan Legramandi, da sempre attivo nel contrasto a fenomeni come vandalismo e abbandono di rifiuti -. Entro settembre usciremo con una manifestazione di interesse per affidare per circa nove anni in gestione gratuita questo spazio ad alcune associazioni del territorio. In cambio prenderebbero in carico la manutenzione dell’area e del verde esterno, oltre che la pulizia del parco e dei marciapiedi”.

Non solo associazioni, ma anche nuovi servizi e videosorveglianza per la piccola stazione di Vidalengo. “Ci siamo ripromessi di implementare il sistema di telecamere, anche se purtroppo il riconoscimento di chi compie questi atti non è sempre facile – aggiunge Legramandi -. Abbiamo visto con il sistema attuale di video sorveglianza che molto spesso queste persone arrivano in stazione direttamente sui treni. Scendono, compiono le loro scorribande a volto coperto e poi salgono su un nuovo convoglio e ripartono. Per garantire ancora più sicurezza e contrasto a questi fenomeni sfrutteremo sempre l’accordo con Rfi dove, in cambio della messa in posa di nuove telecamere di ultima generazione da parte delle ferrovie, ci impegneremo a riaprire la sala d’attesa della Stazione, un servizio che ormai mancava da anni. Inoltre, un servizio di guardiania come quello già attivo alla stazione di Caravaggio, garantirà sia il controllo che l’apertura mattutina e la chiusura notturna della sala stessa”.

© Riproduzione riservata

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di BergamoNews it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.