BergamoNews.it - Bergamonews notizie in tempo reale da tutta Bergamo e provincia: cronaca, politica, eventi, sport ...

Controlli nella notte in Val Brembana: quattro denunce e multe per 2.500 euro

I carabinieri della Compagnia di Zogno hanno effettuato un servizio coordinato lungo le principali arterie del territorio: tre denunce per guida in stato di ebbrezza, una per possesso di droga.

Più informazioni su

Quattro persone denunciate e cinque sanzioni per un ammontare di quasi 2.500 euro: è il risultato di una nottata di controlli straordinari in Val Brembana, messi in campo dai carabinieri della Compagnia di Zogno.

Nell’ambito delle attività finalizzate alla prevenzione e alla repressione dei reati, i militari dell’Arma, con l’impiego di circa 40 uomini dei vari reparti, hanno eseguito un servizio coordinato lungo le principali vie di comunicazione della valle.

In particolare, sono stati controllati numerosi veicoli e persone in transito, alcune delle quali sono state sottoposte a perquisizione. L’attività, incentrata sullo svolgimento in contemporanea di più posti di controllo, ha consentito di identificare circa 180 persone e 80 mezzi, 25 delle quali di interesse operativo per precedenti specifici per reati di tipo predatorio o inerenti lo spaccio di sostanze stupefacenti, determinando, inoltre, la denuncia di 4 persone.

Un italiano di 23 anni, senza fissa dimora, è stato denunciato dopo essere stato trovato in possesso di circa 5 grammi di hashish nonché della somma in contanti di 1.200 euro, ritenuta provento dell’attività illecita. Tre, infine, i denunciati per guida in stato di ebbrezza: un uomo di 40 anni di Sedrina, un marocchino di 32 anni di San Pellegrino Terme ed un ragazzo di 27 anni di Ronco Briantino (MB).

Cinque invece le sanzioni elevate al Codice della Strada, per un ammontare di quasi 2.500 euro.

L’iniziativa rientra in una più ampia attività di vigilanza sul territorio e di contrasto alla specifica criminalità di tipo predatorio pianificata dai Carabinieri, che, nel corso delle prossime settimane, proseguiranno l’azione di contrasto nell’ambito dell’intero territorio provinciale.

© Riproduzione riservata

Più informazioni su

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di BergamoNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.