BergamoNews.it - Bergamonews notizie in tempo reale da tutta Bergamo e provincia: cronaca, politica, eventi, sport ...

San Pellegrino: assegnata la gestione della piscina

A occuparsi della piscina comunale della cittadina termale sarà la Società Lombardia Nuoto

Ripartono le attività della piscina di San Pellegrino. Dopo l’improvvisa chiusura a fine giugno scorso della gestione Cooperativa Sport e Cultura e il successivo bando del Comune per la ricerca di un nuovo gestore, è stato annunciato che ad occuparsi della piscina comunale della cittadina termale sarà la Società Lombardia Nuoto.

Sede legale a Monza, Lombardia Nuoto nasce nel 1994 come società sportiva dilettantistica a responsabilità limitata. Nel 1999 l’inizio delle attività, con la gestione della Piscina Comunale di Busto Garolfo, attraverso la gestione degli impianti di nuoto e l’organizzazione di corsi di acquaticità e nuoto e di attività in acqua come acquagym, acquafitness, hidrobike e acqua walking.

A oggi, oltre alla neonata esperienza a San Pellegrino, Lombardia Nuoto gestisce diverse piscine invernali ed estive nella regione, in particolare nelle zone di Monza, Busto Arsizio e Milano (Arese, Garbagnate Milanese, Peschiera Borromeo, Bettola, Busto Garolfo, Saltrio e Olgiate Comasco).

Dopo la chiusura della piscina comunale, annunciata lo scorso 18 giugno con la cessazione delle attività da parte della Cooperativa Sport e Cultura, che aveva in gestione la struttura, e la pubblicazione, pochi giorni dopo, del bando per la ricerca di un nuovo gestore, è stata scelta dal comune, tra le due domande, la proposta presentata dalla Lombardia Nuoto, che avrà in carico la sistemazione della struttura e la successiva gestione.

Gestione che viene affidata dal 1 settembre 2019 al 31 agosto 2020, con possibilità di rinnovo per 12 mesi.

Aperta nel 2005, la piscina comunale di San Pellegrino si compone di due vasche comunicanti, una rettangolare di 25×16 metri profonda da 120 a 180cm e una semicircolare di 16×10 metri profonda da 100 a 120 cm, con una zona di idromassaggio. Per i più piccoli, la struttura dispone di una piccola vasca profonda da 30 a 50 cm.

Vittorio Milesi, sindaco di San Pellegrino, si mostra soddisfatto per l’evoluzione positiva della vicenda legata alla piscina comunale:“Si confida che la popolazione della Valle Brembana confermi la sua preferenza per l’impianto di San Pellegrino Terme, anche al fine della salvaguardia di un patrimonio prezioso per l’intera valle”.

Mancano, per ora, tempi certi sulla riapertura ufficiale, anche se la società si è già attivata per sbrigare le pratiche necessarie. Nel frattempo, per comunicazioni e contatti, è già stato attivato l’indirizzo mail sanpellegrinoterme@lombardianuoto.it.

© Riproduzione riservata

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di BergamoNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.