BergamoNews it - Bergamonews notizie in tempo reale da tutta Bergamo e provincia: cronaca, politica, eventi, sport ...

Travolti da torrente in Calabria un anno fa, 10 morti: 14 indagati per Raganello

C'era anche una donna bergamasca tra le dieci vittime. Si tratta di Paola Romagnoli, 55enne ricercatrice universitaria

C’era anche una donna bergamasca tra le dieci vittime della piena del torrente Raganello, che lunedì 20 agosto dello scorso anno travolse numerosi escursionisti in una gola nella zona del Pollino, in Calabria. Si tratta di Paola Romagnoli, 55enne ricercatrice universitaria, originaria della nostra provincia ma residente in Francia con il marito olandese.

A un anno di distanza, pochi giorni fa è stato notificato l’avviso di conclusione indagini per quanto successo. Gli indagati a vario titolo nella vicenda sono aumentati dai sette iniziali a quattordici. Si tratta di amministratori locali, operatori turistici e guide per i quali ora la Procura si prepara a chiedere il rinvio a giudizio. Tre i sindaci coinvolti, quelli di Civita, San Lorenzo Bellizzi e Cerchiara di Calabria, in cui il territorio delle gole del Raganello ricade, mentre sono state archiviate le posizioni del presidente del Parco Nazionale del Pollino e del dirigente dell’ufficio Biodiversità dei Carabinieri Forestali, raggiunti in precedenza da avvisi di garanzia. Le accuse a vario titolo vanno dall’omicidio colposo a lesioni colpose, dal reato di omissione in atti d’ufficio e all’esercizio abusivo della professione.

Secondo la ricostruzione degli inquirenti, oltre alla sottovalutazione del meteo, un ruolo fondamentale lo avrebbero avuto anche l’assenza di regolamenti per l’accesso alle gole, la mancanza di aggiornamenti dei piani di emergenza e infine l’imprudenza. Un pericoloso mix di errori costato la vita a dieci persone, provenienti da cinque regioni diverse.

Oltre a Paola Romagnoli, le altre vittime furono Antonio De Rasis, 32 anni, di Cerchiara (Cs), guida esperta e volontario della Protezione Civile; Maria Immacolata Marrazzo, 43 anni, avvocato di Torre del Greco (Na); Carlo Maurici, 35 anni, e Valentina Venditti, 34, romani; Myriam Mezzolla, 27 anni, e Claudia Giampietro, 31, pugliesi, sorprese dal fiume mentre facevano rafting. Pugliese era anche Gianfranco Fumarola, 44 anni, agente di polizia penitenziaria. Di Qualiano, nel Napoletano, erano i coniugi Carmen Tammaro, 41 anni, e Antonio Santopaolo, 44. Le loro figlie di 10 e 12 anni sono fra i sopravvissuti.

© Riproduzione riservata

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di BergamoNews it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.