BergamoNews.it - Bergamonews notizie in tempo reale da tutta Bergamo e provincia: cronaca, politica, eventi, sport ...

Salvini: “Se volete fare riforme e manovra coraggiose prima di votare, noi ci siamo”

"Rifarei tutto quello che ho fatto.  Sono un uomo libero e non ho paura del giudizio degli italiani. Chi ha paura del giudizio del popolo italiano non è donna o uomo libero. È il sale della democrazia"

Matteo Salvini in Senato risponde a Giuseppe Conte che ha annunciato le dimissioni e l’ha attaccato in modo diretto e pesante.

“Grazie. E finalmente. Rifarei tutto quello che ho fatto.  Sono un uomo libero e non ho paura del giudizio degli italiani. Chi ha paura del giudizio del popolo italiano non è donna o uomo libero. È il sale della democrazia.

Mi permetta presidente di dire che mi spiace che lei mi abbia dovuto mal sopportare per un anno: ‘pericoloso, opportunista, inefficiente…’. Bastava il Saviano di turno, o Travaglio o Renzi, non il presidente del Consiglio.

Noi abbiamo a cuore non l’Italia dei social, ma l’Italia del 2050. L’Italia reale. La critica più surreale di tutti è: non si fanno le crisi d’agosto. E perché mai?

Porto a casa un’Italia più sicura in questo anno di Governo.

Io sono stanco del fatto che ogni scelta debba dipendere da un funzionario dell’Unione europea. A me non è  mai capitato di parlare con la cancelliera Merkel chiedendo consigli per vincere la campagna elettorale perché Salvini ha chiuso i porti. In Italia si arriva solo se si ha il permesso di arrivare. Se qualcuno ha nostalgia dell’immigrazione clandestina non può andar d’accordo con me.

Se qualcuno a tavolino da settimane voleva cambiare alleanze, non aveva che da dirlo. Ma vi vedo portare avanti la legge di riforma delle banche con Maria Elena Boschi o la riforma del lavoro con Matteo Renzi.

Io credo che la via maestra sia sempre quella di chiedere il parere ai nostri datori di lavoro: agli italiani.

L’Iva non aumenta se si vota a novembre. Si vota in Austria e in altri Paesi senza problemi in autunno.

Nel 2050 emigreranno 4.5 milioni di italiani ed entreranno 10 milioni di immigrati. Io non mi rassegno, non voglio i nuovi schiavi che a qualcuno fanno comodo. Per questo serve una manovra economica coraggiosa e forte. Lei mi ha rimproverato di aver convocato al mio ministero le parti sociali: l’ho fatto perché non mi ascoltava nessuno.

Io sono stanco dei ministri che bloccavano tutto. Da anni Francia e Germania se ne fregano delle regole e a noi chiedono di non attuare leggi che sforano dello zero virgola. Capisco che il coraggio uno se non ce l’ha difficilmente se lo può dare. Ma non cadrò mai nell’errore dell’insulto quotidiamno e sistematico.

Mi permetta presidente Conte, quando in quest’Aula la settimana scorsa le hanno votato la sfiducia dicendo no alla Tav… di cosa stiamo parlando?

Gli italiani vogliono crescere: vogliono ferrovie, strade, ospedali che funzionano, forze dell’ordine all’altezza… e a proposito delle forze dell’ordine come può pensare qualcuno di riportare al governo Renzi dopo che ha bloccato l’aumento del personale nelle forze di polizia?

Io voglio questo per gli italiani: crescita, prosperità, famiglia (con figli che hanno una mamma e un papà), benessere. E lei presidente del Consiglio fa torto agli italiani quando critica il rosario.

Avete scelto il pericolo dell’Italia? Eccomi. Ma omnia vincit amor.

O c’è un accordo di potere e spartizione tra 5 Stelle e Partito democratico, lecito. Ma irrispettoso della volontà del popolo italiano che mi sembra chiara. Oppure se non è così e invece c’è voglia di interrompere un percorso difficoltoso, la via maestra è il voto, ma (e si rivolge ai 5 Stelle, ndr) se volete tagliare i parlamentari e votare, ma anche fare una manovra coraggiosa, uan riforma coraggiosa… noi ci siamo, siamo d’accordo.  Se invece volete governare con Boschi, ok.

 

 

© Riproduzione riservata

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di BergamoNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.