Quantcast
Arriva Sab, inaugurato il nuovo servizio "bicibus" - BergamoNews
La novità

Arriva Sab, inaugurato il nuovo servizio “bicibus”

Fino all’11 settembre è attivo il servizio che permette di portare con sé sul bus la propria bicicletta

Arriva Sab – società controllata di Arriva Italia, che gestisce il trasporto pubblico extraurbano a Bergamo e provincia – annuncia che è attivo il servizio che permette a tutti i clienti di portare con sé la propria bici al costo di 2,70 euro su alcune corse della Linea BS2 (Edolo – Ponte di Legno). Il servizio non richiede alcuna prenotazione, e sarà l’autista a preoccuparsi di sistemare correttamente le biciclette sul mezzo.

Il servizio “Bicibus” sarà attivo ancora per più di un mese, fino all’11 settembre. Gli orari in cui è possibile usufruire del servizio per la tratta Edolo – Ponte di Legno sono i seguenti: 7:40, 11:40, 13;15 e 17;10, mentre per la tratta Ponte di Legno – Edolo gli orari sono 11;10, 12;15 e 15;10.

Ponte di Legno, da cui parte la linea BS2, è ben collegata con altre località lombarde grazie alla linea speciale Arriva SAB BS1, che collega Sesto San Giovanni (MI) a Ponte di Legno (BS), passando anche dall’Aeroporto di Orio al Serio, servizio comodo per i viaggiatori che possono raggiungere l’aeroporto senza auto.

“Siamo particolarmente lieti di inaugurare il nuovo servizio BiciBus, pensato per supportare i ciclisti che vogliono percorrere le meravigliose piste ciclabili della Val Camonica, con un occhio di riguardo verso la sostenibilità ambientale e la preservazione dell’ecosistema locale – afferma Roberto Salerno, Direttore di Esercizio di Arriva Sab –. Il progetto si inserisce nell’ambito di iniziative attente al territorio e alla natura, un approccio che connota da sempre l’operato del Gruppo a livello internazionale”.

Loc-A3-BICIBUS-1

leggi anche
Sab Arriva
Trasporti
Addio Sab, completata la fusione con Arriva Italia
commenta

NEWSLETTER

Notizie e approfondimenti quotidiani sulla tua città.

ISCRIVITI

Per favore, disabilita AdBlock per continuare a leggere.

Bergamonews è un quotidiano online gratuito che non riceve finanziamenti pubblici: l’unica fonte di sostegno del nostro lavoro è rappresentata dalle inserzioni pubblicitarie, che ci permettono di esistere e di coprire i costi di gestione e del personale.
Per visualizzare i nostri contenuti, scritti e prodotti da giornalisti a tempo pieno, non chiediamo e non chiederemo mai un pagamento: in cambio, però, vi preghiamo di accettare la presenza dei banner, per consentire a Bergamonews di restare un giornale gratuito.
Vuoi continuare a leggere BergamoNews senza pubblicità? Scopri come su bergamonewsfriends.it