BergamoNews.it - Bergamonews notizie in tempo reale da tutta Bergamo e provincia: cronaca, politica, eventi, sport ...

Berta: Carlo Vimercati mi mancherà, ma mancherà di più a Bergamo

Venerdì i funerali. Il ricordo di Giorgio Berta, presidente della Fondazione Teatro Donizetti

Si svolgeranno venerdì alle 10 nella basilica di Sant’Alessandro in Colonna a Bergamo i funerali di Carlo Vimercati.  

Giorgio Berta, presidente della Fondazione Donizetti (e presidente di Bergamonews) aveva un buon, anzi ottimo, rapporto con lui. E lo ricorda così.

La mia amicizia con Carlo è relativamente recente. L’inizio risale a qualche anno fa: in quell’occasione mi fu vicino in un momento difficile. Non gli chiesi nulla, lo fece di sua spontanea volontà, senza trarne alcun vantaggio.

Da quel momento i nostri incontri divennero più frequenti, quasi sempre al ristorante. La prima mezz’ora ci dicevamo che prima o poi avremmo dovuto metterci d’impegno per dimagrire, ma poi ci gustavamo il cibo come se nulla fosse.

Si parlava un po’ di tutto: della città, delle persone… Mi ha sempre colpito di lui l’acuta intelligenza che non ostentava mai.

Quando non era d’accordo con me lo faceva capire con garbo, con giri di parole, senza mai mettermi in imbarazzo

Era invece sin troppo chiaro con le persone di cui non condivideva l’operato.

Credo che il suo tratto caratteristico sia però stata la curiosità verso ogni argomento: per le persone, tutte, che fossero note o meno. Si interessava di ogni cosa, ma sempre senza avere alcun riscontro personale, perché Carlo era un buono e una persona che anteponeva sempre l’interesse degli altri al proprio.

Amava Bergamo e amava i bergamaschi, le cui sorti aveva a cuore.

Con la sua presidenza alla Fondazione della comunità bergamasca è riuscito a incidere in modo sensibile sulle vicende della nostra città

La scorsa settimana siamo ci siamo visti e mi ha parlato dei suoi programmi con l’entusiasmo di sempre: ha ascoltato con pazienza quello che avevo da dirgli. Ci saremmo dovuti rivedere proprio martedì a pranzo, come al solito “per fare il punto della situazione” come amava dire. Invece non lo vedrò.

Mi mancherà Carlo, ma, cosa ancor più grave, mancherà moltissimo alla nostra città.

© Riproduzione riservata

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di BergamoNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.