BergamoNews.it - Bergamonews notizie in tempo reale da tutta Bergamo e provincia: cronaca, politica, eventi, sport ...

Gori, Gallone, Malanchini: il cordoglio del mondo politico per la scomparsa di Vimercati

La senatrice: "Ciao Charly 'sol chi non lascia eredità d’affetti' va via".

“Ricordo con affetto Carlo Vimercati, col quale ho condiviso in questi anni numerosi progetti legati alla promozione del Terzo Settore”. Così il sindaco di Bergamo Giorgio Gori commenta la scomparsa del presidente della Fondazione della Comunità bergamasca.

“Sotto la sua guida la Fondazione è stata in questi anni un efficace strumento di innovazione sociale, protagonista nell’evoluzione del welfare nel nostro territorio. Ricordo in particolare, con gratitudine, la sua collaborazione per l’assegnazione a Bergamo delle Erogazioni emblematiche di Fondazione Cariplo, che insieme proponemmo di indirizzare in larga misura alla ristrutturazione del Teatro Donizetti, con ciò contribuendo a rendere fattibile quello che fino ad allora era parso solo un sogno di difficile realizzazione”.

Grande tristezza anche per la senatrice Alessandra Gallone: “Bergamo perde una persona dal cuore grande. Una persona che ha fatto del concetto di dono il senso di una vita. La parola che più ho sentito pronunciare a Charly è sempre stata ‘comunità’. Anche la ‘sua’ fondazione la portava nel nome e nei fatti. La mia esperienza personale con Carlo Vimercati si può riassumere nella grande condivisone e sostegno nei confronti dei progetti virtuosi portati avanti dal meraviglioso e speciale mondo del volontariato bergamasco. In lui le associazioni hanno sempre trovato un interlocutore sensibile e attento. Sono davvero addolorata. Profondamente. La sentiremo forte questa perdita, proprio come ‘comunità bergamasca’. Mi mancherà non incontrarlo nel suo ristorante preferito e mi mancheranno le chiacchierate sagge. Ciao Charly ‘sol chi non lascia eredità d’affetti’ va via. Tu sarai sempre tra noi. La gioia e il bene che hai donato saranno le tue ali”.

E la collega parlamentare, Elena Carnevali sottolinea come “Con la scomparsa di Carlo Vimercati, la comunità bergamasca perda un uomo tra i protagonisti della cultura, del terzo settore e delle Fondazioni bancarie. Un uomo convinto della primaria necessità di investire nella promozione delle comunità territoriali come chiave di tenuta e di innovazione sociale. Il suo impegno per il bene comune e per lo sviluppo sociale e culturale del nostro territorio resteranno una testimonianza indelebile nella storia di Bergamo. Mi stringo con un pensiero di affettuosa vicinanza alla famiglia, ai suoi cari ed amici”.

Dolore in Regione Lombardia, evidenziato dal consigliere regionale Giovanni Malanchini: “Oggi l’intera comunità bergamasca piange la scomparsa di Carlo Vimercati, un uomo di altissimo valore che ha fatto del volontariato la sua più grande forza. Fondatore e presidente della Fondazione della Comunità Bergamasca, Vimercati si è spento lasciando in tutti noi un grande vuoto: ci mancherà la sua grande generosità e la sua attenzione per il prossimo. Speravo con tutto il cuore di incontrarlo al Meeting di Rimini, dove sarebbe stato bello parlare ancora con lui di politica e impegno civico, quella politica legata al territorio e ai progetti concreti che nobilitano l’opera di tante persone che si mettono a disposizione delle comunità con spirito di servizio. Charly, in questo, è stato un esempio”.

© Riproduzione riservata

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di BergamoNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.