BergamoNews.it - Bergamonews notizie in tempo reale da tutta Bergamo e provincia: cronaca, politica, eventi, sport ...

Temporali anche intensi con grandine nel tardo pomeriggio e nella sera di lunedì

Alle 9 di lunedì mattina il Centro Meteo Lombardo dirama un avviso: si innescano in Piemonte e poi arrivano anche in Bergamasca

Più informazioni su

Alle 9 di lunedì mattina il Centro Meteo Lombardo dirama un avviso:  non una previsione di pioggia, ma un avviso di potenziale criticità temporalesca. Perché “non vi è utile a sapere se piove o non piove, ma a capire dove il tempo potrebbe provocare gravi danni. Su gran parte dei settori padani lombardi (specie centro-orientali) non osserveremo precipitazioni significative, se non a carattere molto isolato e con distribuzione non predicibile. A ridosso dei rilievi lombardi nord-occidentali, invece, le precipitazioni saranno più consistenti e diffuse”.

Un vasto sistema frontale adagiato sull’Europa centro-occidentale, in seno a un’intensa corrente a getto in lento avanzamento dalla Francia, si sta lentamente approssimando alle nostre Alpi.

Venti molto tesi in quota determinano condizioni favorevoli all’innesco tardo-pomeridiano/serale di temporali di forte intensità lungo le pianure lombarde confinanti con il Piemonte, celle il cui sviluppo sarà stimolato da un’avvezione d’aria più secca in quota in coda al flusso umido già attivo in queste ore (responsabile di nuvolosità compatta e qualche piovasco passeggero un po’ su tutti i settori).

A ridosso dei rilievi lombardi di nord-ovest, già dal primo pomeriggio, osserveremo la genesi di temporali sparsi, localmente intensi, con possibilità di grandine anche di medie dimensioni.

Entro il tardo pomeriggio/sera alcune celle più organizzate prenderanno corpo nelle limitrofe pianure piemontesi. E verosimile che i temporali localmente più intensi possano innescarsi lungo una linea di convergenza padana stimabile tra il basso Vercellese/Lomellina e il Saronnese, per poi muovere molto rapidamente verso nord-est impegnando parte del Milanese, la Brianza, il Lecchese e infine la Bergamasca.

In questo frangente è probabile il transito di improvvisi nubifragi con grandine anche di medie dimensioni e forti colpi di vento. Prestate dunque molta attenzione, monitorando costantemente l’evoluzione dell’attività convettiva tramite il radar meteo: http://cml.to/radar

Non si esclude un isolato sistema temporalesco di forte intensità tra Piacentino e Cremonese, tuttavia di breve durata.

In serata progressiva traslazione dei fenomeni a ridosso dei rilievi centro-orientali. Nottetempo temperature in sensibile calo.

Martedì 13 generalmente soleggiato al mattino, variabilmente nuvoloso al pomeriggio/sera con moderata instabilità sui rilievi e medio-alte pianure centro-orientali (qualche piovasco di poco conto). A seguire generale stabilità, con tempo al più asciutto – seppur con cieli spesso sporcati da nuvolosità – fatto salvo il transito di una perturbazione nella serata di giovedì 15 che potrebbe portare qualche rovescio o temporale a ridosso di Alpi Retiche e Prealpi Orientali.

Brusco rientro delle temperature nella norma, con sensazione di fresco (anzi quasi “freddo”) nelle località di villeggiatura alpine per forte contrasto con la recente calura.

© Riproduzione riservata

Più informazioni su

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di BergamoNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.