BergamoNews.it - Bergamonews notizie in tempo reale da tutta Bergamo e provincia: cronaca, politica, eventi, sport ...

Martina e l’ennesimo vento di divisioni nel Pd: “Basta parlare di scissioni”

Mentre si cercano soluzioni alla crisi, i giornali parlano di un nuovo gruppo guidato da Matteo Renzi: Azione civile

“Possiamo discutere senza evocare ogni volta scissioni e separazioni? Possiamo farlo rimettendoci a un confronto nelle sedi giuste? È così difficile da capire o non lo si vuol fare?” Maurizio Martina da Bergamo, già segretario del Partito democratico e già ministro delle Politiche agricole, oggi “semplice” deputato dopo aver perso la battaglia delle primarie vinta da Nicola Zingaretti, alza la voce mentre i titoli dei giornali, lunedì, sono in buona parte dedicati alla nuova divisione interna al Pd.

La proposta avanzata domenica da Matteo Renzi (ex presidente del Consiglio ed ex leader del partito, che come Martina ha perso le primarie) di allearsi coi 5 Stelle per impedire le elezioni volute da Matteo Salvini e la sua Lega con la mossa a sospresa della mozione di sfiducia al premier Giuseppe Conte, e il No dell’attuale segretario del partito, hanno già portato all’annuncio, per ora informale, relativo alla nascita di “Azione civile“, un gruppo, capitanato dal politico fiorentino. Ricordiamo che il Pd già in Parlamento, in Senato in particolare dove si fanno i giochi prossimi venturi, vede la maggioranza schiacciante dei renziani: 38 senatori contro i 12 vicini a Zingaretti (alla Camera 70 deputati contro 26 zingarettiani e 15 franceschiniani).

La chiamata al confronto intreno di Martina ha raccolto subito una sfilza di consensi dalla “base”, con molti commenti al post che dicono “basta”, come quello di un sostenitore piddino che scrive: “Tutte le volte, tutte le volte che c’è da prendere una posizione netta, importante per dare risposte al Paese e all’elettorato, noi poveri elettori Pd, siamo costretti ad assistere a questo spettacolo che, francamente, è diventato indecente oltre che stucchevole. Bravo Martina, si faccia sentire”.

Non mancano le accuse a Renzi, come quella di uan elettrice: “Un ego smisurato porta a questo. C’è qualcuno che pensa anche a noi? A chi dovra votare? A chi pensa di tornare a votare PD perche propone un progetto chiaro e codivisibile o preferite che stiamo qui a guardare disgustati?”.

L’ennesimo psicodramma dentro i Democratici si va consumando.

© Riproduzione riservata

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di BergamoNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.