BergamoNews.it - Bergamonews notizie in tempo reale da tutta Bergamo e provincia: cronaca, politica, eventi, sport ...

Da “Moschettieri del re” a “Green book”: a Romano torna il cinema all’aperto

In cartellone ci sono titoli per soddisfare ogni preferenza.

A Romano di Lombardia torna il cinema all’aperto. Dalla collaborazione tra l’assessorato alla cultura e GVG – Gruppi volontari Gasparina è nata la sesta edizione della rassegna “Immagini di una notte di mezza estate”.

In cartellone ci sono quattro titoli a cadenza settimanale il martedì alle 21.15 in piazza Riccardo Manetta (in caso di pioggia alla Sala della Rocca).

cinema

Si comincerà martedì 20 agosto con “Moschettieri del re”. D’Artagnan (Pierfrancesco Favino), Athos (Rocco Papaleo), Aramis (Sergio Rubini) e Porthos (Valerio Mastandrea) sono un allevatore di bestiame sgrammaticato, un castellano lussurioso, un frate indebitato e un locandiere ubriacone, che per amor patrio saranno di nuovo moschettieri. Un po’ attempati, cinici e disillusi, ma sempre abilissimi con spade e moschetti, sono richiamati all’avventura dopo oltre vent’anni dalla Regina Anna (Margherita Buy) per salvare la Francia dalle trame ordite a corte dal perfido Cardinale Mazzarino (Alessandro Haber) con la sua cospiratrice Milady (Giulia Bevilacqua). Affiancati nelle loro gesta dall’inscalfibile Servo (Lele Vannoli) muto e da un’esuberante Ancella (Matilde Gioli), i quattro – in sella a destrieri più o meno fedeli – combatteranno per la libertà dei perseguitati Ugonotti e per la salvezza del giovanissimo, parruccato e dissoluto Luigi XIV. Muovendosi al confine tra eroico e prosaico, i nostri si spingeranno fino a Suppergiù, provando a portare a termine un’altra incredibile missione. Difficile dire se sarà l’ultima o la penultima.

La settimana successiva, martedì 27 agosto, si proseguirà con “Van Gogh”. Uno sguardo al periodo che Vincent van Gogh ha passato nella regione di Arles tra il febbraio del 1888 e il maggio del 1889.

Martedì 3 settembre sarà la volta di “Un affare di famiglia”. Dopo una delle loro sessioni di taccheggio, Osamu e il figlio si imbattono in una bambina lasciata al freddo. Seppur dapprima riluttante, la moglie di Osamu accetta di prendersene cura dopo avere appreso le difficoltà che la piccola deve affrontare. Sebbene la famiglia sia povera e guadagni solo lo stretto necessario per sopravvivere, tutti sono felici finché un incidente imprevisto porta alla luce segreti tenuti ben nascosti, mettendo alla prova ogni legame.

Infine, martedì 10 settembre si concluderà con “Green book”. New York City, 1962. Tony Vallelonga, detto Tony Lip, fa il buttafuori al Copacabana, ma il locale deve chiudere per due mesi a causa dei lavori di ristrutturazione. Tony ha moglie e due figli, e deve trovare il modo di sbarcare il lunario per quei due mesi. L’occasione buona si presenta nella forma del dottor Donald Shirley, un musicista che sta per partire per un tour di concerti con il suo trio attraverso gli Stati del Sud, dall’Iowa al Mississipi. Peccato che Shirley sia afroamericano, in un’epoca in cui la pelle nera non era benvenuta, soprattutto nel Sud degli Stati Uniti. E che Tony, italoamericano cresciuto con l’idea che i neri siano animali, abbia sviluppato verso di loro una buona dose di razzismo.
Il biglietto è di 3,50 euro ed è disponibile una tessera fedeltà per 4 film a 10 euro. Per avere ulteriori informazioni e prenotazioni inviare un’e-mail a gasparina.volontariato@gmail.com oppure telefonare al numero 0363901274. È possibile prenotare online il proprio biglietto su oooh.events

Non è tutto: venerdì 30 agosto alle 21 al giardino della Scuola Stadio in via XXV aprile, 40 verrà proposta la visione del film “Grand Budapest Hotel”. Gustave H (Ralph Fiennes), leggendario concierge di in un famoso hotel europeo tra le due guerre mondiali, stringe amicizia con il giovane impiegato Zero Moustafa (Tony Revolori), che diventa il suo protetto di fiducia. La loro storia si intreccia con quelle di un furto, e del successivo, recupero di un dipinto rinascimentale dall’inestimabile valore, della battaglia per un enorme patrimonio familiare e dei lenti o improvvisi sconvolgimenti che hanno trasformato l’Europa nella prima metà del XX secolo.
La proiezione di “Gran Budapest Hotel” è organizzata da proG-giovani a Romano – Assessorato alle politiche giovanili) sempre in collaborazione con GVG – gruppo volontari Gasparina ed è a ingresso gratuito. Nel corso della serata sarà attivo servizio bar con bevande e popcorn.

© Riproduzione riservata

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di BergamoNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.