Quantcast
Tragedia di Azzano, venerdì l'autopsia sui corpi di Luca Carissimi e Matteo Ferrari - BergamoNews
L'inchiesta

Tragedia di Azzano, venerdì l’autopsia sui corpi di Luca Carissimi e Matteo Ferrari

Disposta dal pm Latorraca anche la perizia cinematica

Sarà l’autopsia, che verrà effettuata venerdì 9 agosto al Papa Giovanni di Bergamo, a stabilire l’esatta dinamica della tragedia che ha strappato la vita a Luca Carissimi e Matteo Ferrari, i due giovani di 21 e 18 anni travolti dalla Mini Cooper guidata da Matteo Scapin ad Azzano San Paolo.

I contorni della vicenda sono ormai chiari agli inquirenti, ma risposte più precise arriveranno anche dalla perizia cinematica in programma sul luogo dove ha avuto luogo lo schianto di sabato notte.

In particolare chi indaga vuole capire come, in quale punto e a seguito di quale manovra, l’auto guidata da Scapin abbia tamponato e urtato la Vespa con in sella Luca e Matteo, sbalzandoli di sella e facendoli crollare tra l’asfalto e il guardrail.

Agli investigatori verrà messo a disposizione anche un particolare software che dovrebbe permettere di stabilire in particolare a quale velocità procedesse la Mini al momento dell’impatto che ha ucciso i due ragazzi.

Al lavoro sul caso c’è il pm Raffaella Latorraca.

commenta

NEWSLETTER

Notizie e approfondimenti quotidiani sulla tua città.

ISCRIVITI

Per favore, disabilita AdBlock per continuare a leggere.

Bergamonews è un quotidiano online gratuito che non riceve finanziamenti pubblici: l’unica fonte di sostegno del nostro lavoro è rappresentata dalle inserzioni pubblicitarie, che ci permettono di esistere e di coprire i costi di gestione e del personale.
Per visualizzare i nostri contenuti, scritti e prodotti da giornalisti a tempo pieno, non chiediamo e non chiederemo mai un pagamento: in cambio, però, vi preghiamo di accettare la presenza dei banner, per consentire a Bergamonews di restare un giornale gratuito.
Vuoi continuare a leggere BergamoNews senza pubblicità? Scopri come su bergamonewsfriends.it